Robo Advisor: Cosa Sono, Come Funzionano e i Migliori Italiani

Una grande promessa gravita attorno ai Robo Advisor: maggiore efficacia nella gestione di portafogli di investimento rispetto agli umani. Ma sono realmente utili? Vediamo insieme cosa sono esattamente, come funzionano e i migliori italiani.

La scienza ed il cinema hanno sempre prestato una particolare attenzione verso il rapporto tra uomo e robot, e sulla possibilità di assegnare alle macchine alcuni compiti gravosi risparmiandoli alle persone. Ma in merito agli investimentiun robot può davvero fare meglio di una mente umana?

Robo Advisor: cosa sono?

Un Robo Advisor non è ovviamente dotato di gambe e braccia, come l’immaginario collettivo è solito idealizzare il robot, ma è “semplicemente” un softwareche propone portafogli di investimento rispettando delle logiche quantitative. Tali software sono gestiti da un elaboratore elettronico o ottimizzati sulla base dei profili di rischio.

Come spesso accade per molte situazioni, anche i Robo Advisor sono nati negli USA, ma si stanno diffondendo rapidamente anche in Italia. La robo advisory è oramai una realtà conclamata, che può tranquillamente essere paragonata ai servizi offerti da un consulente finanziario in carne ed ossa.

Le finalità primaria dei Robo Advisor sono quindi supportare gli investitori, anche coloro che sono alle prime armi, nella gestione dei risparmi e nella scelta dei corretti prodotti finanziari.

I vantaggi dei Robo Advisor

Uno dei principali vantaggi dei Robo Advisor, è la possibilità di accedere a servizi professionali personalizzati a costi contenuti. I software ed i loro algoritmi sono specificatamente programmati per adeguarsi al meglio alle necessità del singolo investitore. I costi non saranno quindi sulla base del software, quanto sulla cifra investita.

Quali sono i migliori italiani?

Nell’ultimo periodo l’interesse verso i Robo Advisor è cresciuto esponenzialmente, quindi le piattaforme nate in tal senso, molte delle quali italiane, sono numerose. Vediamo insieme le migliori.

  • RoboBox. Destinato ad investitori con portafogli finanziari maggiori di 50.000 euro. Il cliente dovrà aprire un conto separato da quello utilizzato per movimenti e investimenti. Su questo riceverà indicazioni inerenti assett location, costruzioni di nuovi portafogli e singoli fondi. Tutto questo avviene secondo i dati forniti sull’obiettivo del singolo cliente. I costi variano sulla base dell’entità del portafoglio, oscillando tra lo 0,5% e lo 0,7%.
  • MoneyFarm. Nata nel 2012, si è diffusa anche a livello europeo negli anni seguenti. Tra i Robo Advisor italiani, MoneyFarm è quello con il più ingente capitale: 70 milioni di euro. Il servizio di consulenza offerto è altamente personalizzato, perché nel momento in cui il cliente si iscrive, questo viene profilato mediante un questionario creato su misura. Tale questionario ha anche il compito di misurare la propensione al rischio del cliente. In base al capitale investito il costo per beneficiare dei vantaggi offerti dalla piattaforma è compreso tra lo 0,2% ed un massimo dell’1%.
  • Gimme5. Tra i Robo Advisor specificatamente ideati per il piccolo risparmiatore, è opportuno menzionare Gimme5. I clienti hanno la possibilità di investire in totale libertà, secondo i propri obiettivi di rendimento e di rischio, selezionando i fondi che ritengono più opportuni. Il servizio per i piccoli risparmiatori si rende disponibile sia tramite piattaforma che in formato App. L’investimento minimo è realmente contenuto, 5 euro, mentre le commissioni sono allineate ai concorrenti, comprese tra lo 0,3% e l’1%.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tutti i contenuti di questo sito sono solo a scopo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio oppure consulenza all’investimento in qualsiasi strumento finanziario.