Registro delle Opposizioni: Cos’è, a Cosa Serve e Come Iscriversi

Ti sarà sicuramente capitato di ricevere le telefonate degli operatori di marketing e dei vari call center che effettuano campagne di promozione per i loro prodotti telefonicamente. Con l’avvento dell’era moderna, le aziende hanno affinato sempre di più le tecniche attraverso le quali effettuare la promozione pubblicitaria e l’eventuale vendita dei propri prodotti o servizi mediante il telefono e la concorrenza in questo settore è spietata.

Questo si traduce come risultato, per te che sei il destinatario finale della promozione, nella ricezione di moltissime telefonate da parte degli operatori deputati ad effettuare questo genere di vendite. Il registro pubblico delle opposizioni ti permette di isolare la tua utenza telefonica, ammesso che questa figuri negli elenchi pubblici a disposizione degli operatori, stralciando il tuo consenso a ricevere telefonate con finalità commerciale o per le ricerche di mercato. Iscrivendoti a questa banca dati messa a disposizione dal Governo, potrai decidere di non ricevere più telefonate e di non essere disturbato.

Perché è nato il registro pubblico delle opposizioni e a cosa serve

La finalità con la quale è stato istituito questo registro è quella di regolamentare in modo quanto più puntuale è possibile la concorrenza tra i vari operatori del mercato che effettuano contatti telefonici sui clienti o sui potenziali acquirenti di un prodotto, con lo scopo di sponsorizzarne le caratteristiche. Impedendo alle aziende di raggiungerti via telefono, diventando magari insistenti nella proposizione commerciale, potrai scegliere con maggiore serenità i prodotti da acquistare senza il pericolo di subire pressioni o condizionamenti di alcun tipo.

Come funziona il registro pubblico delle opposizioni

Le funzionalità messe a disposizione dal registro pubblico delle opposizioni sono accessibili in modo facile e veloce; sarà possibile chiedere l’iscrizione all’anagrafe degli abbonati attraverso cinque modalità, tra le quali potrai scegliere quella che preferisci. Sarà possibile registrare la tua adesione compilando il modulo elettronico presente sul portale www.registrodelleopposizioni.it dopo aver effettuato la registrazione e impostato le tue credenziali di accesso al sito, altrimenti potrai inoltrare una richiesta diretta mediante il tuo indirizzo di posta elettronica.

Una ulteriore possibilità, se sei un abbonato che non intende utilizzare il web per esercitare la sua adesione, è data dall’inoltro di un fax con il modulo di richiesta opportunamente compilato, oppure inoltrando una raccomandata con ricevuta di ritorno ai riferimenti presenti sul portale, o ancora con una semplice telefonata al customer service dedicato.

La figura dell’abbonato

L’abbonato è il cittadino intestatario o fruitore di una utenza telefonica sia domestica che professionale, che abbia un numero di telefono che risulti dagli archivi pubblici dei gestori di telefonia. L’iscrizione al portale per l’abbonato è completamente gratuita e non prevede particolari accorgimenti, salvo l’aggiornamento tempestivo delle informazioni fornite sul portale, soprattutto nell’eventualità in cui le numerazioni telefoniche per le quali effettuare l’iscrizione fossero cambiate e tu avessi la necessità di comunicarlo.

La gestione del servizio che regola il funzionamento del registro pubblico delle opposizioni è gestita dalla fondazione Bordoni che, su commessa del Governo, si impegna a regolare i rapporti tra utente telefonico ed operatori di telemarketing in modo attento, trasparente e soprattutto indipendente.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tutti i contenuti di questo sito sono solo a scopo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio oppure consulenza all’investimento in qualsiasi strumento finanziario.