Quotazione e Prezzo del Rame in Tempo Reale

Il rame è un elemento fondamentale nell’economia globale, poiché trova impiego in una vasta gamma di applicazioni. Come tutti i metalli ha una sua quotazione di borsa che oscilla in tempo reale, il suo valore di mercato viene rilevato costantemente e riportato sul mercato dalla LME (London Metal Exchange).

Tra i metalli non ferrosi è il più seguito dagli investitori e il suo valore è salito moltissimo negli ultimi anni a causa della forte domanda da parte dei paesi emergenti. L’anno scorso la performance del rame ha registrato un incremento del 23%, mentre l’argento ha chiuso alla pari. La differenza tra un bene rifugio come i metalli preziosi e il rame consiste nella volatilità, cioè la stabilità nel tempo.

Da cosa dipende il prezzo del rame

La quotazione del rame è legata a tre fattori essenziali:

  • Il valore del dollaro: i futures (contratti di acquisto a breve e medio termine) vengono contrattati principalmente presso la Borsa di Londra, nel NYMEX in America e alla Borsa di Shanghai. Le quotazioni risentono dell’andamento dei titoli delle principali compagnie minerarie che lo estraggono nel mondo. Poiché queste società sono tutte quotate al Nyse, tutte le quotazioni sono espresse in dollari e di conseguenza le oscillazioni della moneta in potere di acquisto determina il valore del rame, che sale quando il dollaro è deprezzato e viceversa.
  • Il livello di produzione: come per tutte le cose anche per il rame quando la domanda supera l’offerta, si ha un aumento della quotazione del metallo fisico. L’immediata conseguenza è l’aumento dei derivati ad esso legati, in particolare i futures. I principali fattori che incidono sulla produzione del rame sono di natura geopolitica. Le principali miniere nel mondo sono due, una situata a Escondita in Cile e controllata dalla multinazionale americana BHP Billiton, l’altra è situata in Indonesia a Grasberg, la cui licenza di estrazione è di proprietà della Freeport McMoRan. Insieme producono quasi il 10% del rame mondiale e costituiscono il termometro della finanza del settore, sicchè quando a queste si verificano inconvenienti che ne limitano l’estrazione, la quotazione immediatamente sale. Ad inizio del 2017 si ebbe un’impennata della quotazione del rame causata dalle agitazioni del personale della miniera cilena e in concomitanza da difficoltà incontrate dalla miniera indonesiana in merito al rinnovo della licenza di estrazione.
  • L’economia e il PIL della Cina: La Cina è il maggior utilizzatore di rame al mondo e data la mole di acquisti, da sola riesce ad influenzarne l’intero mercato.

Come rilevare il valore del rame

La quotazione del rame è rilevabile dalla LME, dalla Borsa di Shanghai (SHFE) e dalla Borsa di NY (NYMEX). In Italia il sito più attendibile è quello dell’ANIE partecipato da Confindustria. I numerosissimi punti compro rame non sono controllabili ed hanno un mercato a sè. Infatti il prezzo ufficiale di borsa si riferisce al metallo vergine mentre i punti compro rame acquistano metallo usato e scarti di produzione, che ovviamente hanno un valore più contenuto ma non ufficializzato da nessun istituto.

Secondo gli analisti il rame è destinato a vivere un futuro incerto fatto di alti e bassi e in pochi anni a rallentare, data l‘imminente saturazione della Cina. Per il trading meglio valutare più metalli non preziosi (piombo, stagno, alluminio) nell’insieme e acquisire una veduta più ampia.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.