Prestiti per Pensionati INPS Fino a 90 Anni: Ecco le Idee a Cui Forse Non Hai Mai Pensato

Un prestito in età avanzata? Un prestito anche se hai subito pignoramenti o sei considerato un cattivo pagatore? Si, è possibile grazie alla cessione del quinto della pensione che ti permette di ricevere l’importo necessario al tuo progetto con facilità anche se non avresti i requisiti per un normale finanziamento e anche se la tua età è piuttosto avanzata.

La cessione del quinto della pensione

Prima di richiedere il tuo prestito è opportuno verificare a quanto ammonterebbe l’importo massimo che potresti ricevere. Un calcolo molto semplice che puoi fare direttamente a casa senza alcun ausilio se non di una calcolatrice. Prendi i tuoi statini della pensione dell’ultimo anno, e somma le cifre nette che hai ricevuto ogni mese. L’importo deve tenere conto anche della tredicesima, tutto al netto delle imposte. Una volta ottenuto il totale dividi quella cifra per i dodici mesi e avrai la pensione media mensile. Dividi, infine, la pensione medio mensile per cinque e avrai il quinto della pensione.

Sulla pensione devi tuttavia tenere conto anche dell’importo ritenuto quale pensione minima indispensabile, sotto la quale non è possibile andare. La tua pensione, di conseguenza, al netto della rata che dovrai pagare per il prestito, non potrà mai scendere sotto la pensione minima indispensabile. Se hai difficoltà a fare il calcolo, sulla rete trovi molti semplici calcolatori che possono offrirti tutte le soluzioni possibili senza alcun impegno e senza costi.

Requisiti per ottenere la cessione del quinto

I requisiti per ottenere il prestito sono molto pochi visto che il prestito viene garantito direttamente dalla tua pensione. Per richiederlo è necessario non aver superato i 90 anni di età alla scadenza del rimborso del prestito. Quindi se hai 80 anni puoi richiedere un prestito della durata massima di 10 anni, se hai 86 anni puoi richiedere un prestito della durata massima di 4 anni. Puoi richiedere il prestito solo sulla tua pensione da lavoro, mentre sono escluse le pensioni sociali, le pensioni di guerra o quelle per invalidità.

Quota assicurativa

Il finanziamento sul quinto della tua pensione dovrà essere necessariamente coperta da un’assicurazione che, come puoi immaginare, crescerà al crescere della tua età. Più alto è il rischio di non riuscire a restituire l’importo del prestito e più alta sarà la quota assicurativa che dovrà essere pagata per ottenere il prestito. In caso di morte prima del termine della scadenza del prestito, l’importo residuo non graverà sugli eredi ma sarà coperto dalla compagnia assicurativa.

prestiti per pensionati inps fino a 90 anni
Prestiti per pensionati INPS fino a 90 anni

Le modalità di pagamento della rata

La rata mensile del prestito sarà trattenuta direttamente alla fonte dall’INPS, quindi senza alcuna possibilità di ritardi nei pagamenti. Questo, insieme all’assicurazione di cui abbiamo parlato, rende il prestito completamente sicuro per chi eroga il finanziamento. Banche o finanziarie non dovranno effettuare alcuna valutazione sulla solvibilità del creditore. Le rate vengono ricevute puntualmente e, in caso di morte, l’assicurazione coprirà la quota residua.

Altri aspetti da valutare

La semplicità di questo prodotto deriva anche dal fatto che chi richiede il prestito non deve aprire alcun conto corrente aggiuntivo anche se chiede il finanziamento a una delle banche convenzionate con l’INPS. La semplicità del prodotto finanziario sta nel fatto che può essere richiesto anche da chi è considerato come cattivo pagatore e da chi ha subito protesti o pignoramenti. Chi eroga il prestito, infatti, non verifica la creditizia del richiedente essendo garantita dalle modalità di restituzione della rata e dalla copertura assicurativa.

A chi si può richiedere il prestito

Il prestito per pensionati INPS può chiaramente essere richiesto all’INPS, ma anche alle banche e a gli istituti finanziari convenzionati il cui elenco è facilmente reperibile sul sito dell’Istituto. La banca o la finanziaria a cui ti rivolgi saprà comunque indicarti correttamente se è in atto la convenzione o meno.

Rispetto ai prestiti al consumo o ai prestiti personali che vengono comunemente erogati, i tassi di interesse per la cessione del quinto della pensione sono notevolmente più bassi, ed è anche questo che spinge la gran parte dei richiedenti ad orientarsi verso questa tipologia di prodotto. Il Tasso Annuale Effettivo Globale, che comprende tutte le spese necessarie da sostenere per rimborsare il prestito, risente tuttavia della quota assicurativa che, come abbiamo indicato, potrà avere costi piuttosto elevati al crescere dell’età del richiedente.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tutti i contenuti di questo sito sono solo a scopo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio oppure consulenza all’investimento in qualsiasi strumento finanziario.