Mutuo Acquisto Seconda Casa: Offerte e Caratteristiche sui Mutui per l’acquisto della Seconda Casa

L’acquisto della prima casa, a parte casi particolari, è sempre più “facile” perché queste hanno una serie di agevolazioni e incentivi che però non si applicano quando si acquista un secondo immobile. Tutti i costi aumentano, dall’importo delle tasse da pagare sull’immobile ai tassi d’interesse che gli istituti finanziari applicano per la concessione del mutuo, come più stringenti sono i requisiti per accendere un muto.

Dal punto di vista fiscale la prima cosa che bisogna sapere è che su una seconda casa si pagano tasse, come L’IMU e la TASI, che sono invece abolite sulla prima casa se questa non è classificata come abitazione di lusso. I costi delle utenze, luce e gas, per una seconda casa rispetto a quelli della prima lievitano, a parità di superficie dell’immobile e dei consumi effettuati, mediamente 35%. Quando si acquista una seconda casa, bisogna tenere in considerazione che mediamente il costo degli obblighi fiscali e per dei consumi si aggira tra il 10 e il 15% del valore dell’immobile. Le spese riguardanti le utenze e tutti gli oneri fiscali, senza considerare la tassazione applicata sul mutuo e il suo costo, legate alla gestione di una seconda casa sono stimate essere mediamente tra il 10% e il 15% del valore dell’immobile.

Un discorso a parte è necessario per i costi del mutuo. Altre alla tassazione, che passa dallo 0.25% sull’importo del mutuo per l’acquisto della prima casa al 12% per la seconda, i requisiti dagli istituti finanziari a chi richiede il mutuo, sono più stringenti poiché le banche presuppongono che chi acquista una seconda casa abbia una migliore condizione economica rispetto a chi acquista un’immobile come prima casa. Anche la durata massima del mutuo e l’importo che si può ottenere cambia. L’importo del mutuo può essere chiesto solo per finanziare il 60% del costo dell’immobile, l’ammontare della rata mensile deve essere minore del 25% del reddito del richiedente e la durata dello stesso non può essere superiore ai 30 anni.

Un altro requisito da possedere che generalmente è richiesto dalle banche per accedere a un mutuo per l’acquisto di una seconda casa è che sulla prima sia il mutuo sia altre tipologie di prestito siano estinti.

Prima di decidere a chi rivolgersi per un mutuo sulla seconda casa, è bene informarsi sulle offerte che le varie banche propongono ai loro clienti, dai tassi che d’interesse che sono praticati ai costi di apertura e di gestione del mutuo che sono applicati. Anche una minima differenza percentuale sui costi di un mutuo può comportare una perdita o un risparmio di denaro considerevole e per scegliere tra un mutuo a tasso fisso o variabile quello più conveniente è meglio consultare più di una banca.

Perché i loro costi di gestione sono più bassi rispetto a quelli di una filiale “fisica”, sempre di più è il numero di banche che offrono mutui più convenienti se questi sono gestiti on line ed è quindi opportuno sempre chiedere alla banca se vi è offerte sui mutui per le seconde case se questi sono richiesti on line. Inoltre vi sono dei siti specializzati che si possono consultare che mostrano le varie offerte che sono accessibili, anche se è sempre opportuno, prima di decidere a chi affidarsi, non limitarsi solo a questi. Per essere sicuri di poter accedere a un mutuo per una seconda casa, verificate, prima di farne richiesta, se avete i requisiti necessari.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tutti i contenuti di questo sito sono solo a scopo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio oppure consulenza all’investimento in qualsiasi strumento finanziario.