Mercati Finanziari: Definizione, cosa Sono e quali Sono

Quante volte al termine del telegiornale hai sentito le notizie economiche dove parlavano dell’andamento dei mercati finanziari? Praticamente tutti i giorni, i media ci forniscono degli aggiornamenti su come si muovono i mercati in seguito ai diversi accadimenti economici che li influenzano. Cercheremo, di seguito, di fornirti alcune utili indicazioni su cosa e quali sono i mercati finanziari e sulle modalità del loro funzionamento.

Cosa sono i mercati finanziari

I mercati finanziari possono essere definiti come il luogo dove avviene la contrattazione e lo scambio di strumenti finanziari. Questi possono essere di vario tipo e danno vita ad un diverso mercato. Se acquisti o vendi titoli azionari, lo scambio avverà in Borsa, se invece contratterai obbligazioni ti troverai nel mercato obbligazionario, se ancora la tua compravendita riguarda valuta ti muoverai all’interno del mercato Forex. Tutti questi mercati hanno un denominatore comune ossia è sempre presente un operatore che acquista e uno che vende. Sono diverse inoltre le caratteristiche che accomunano i diversi mercati finanziari.

Innanzitutto, ogni mercato ha una regolamentazione emanata da specifici organi di controllo che disciplina le modalità attraverso cui devono essere effettuati gli scambi. Lo scopo della regolamentazione è quello di fare in modo che tutte le operazioni avvengano in modo trasparente e soprattutto in modo da tutelare il risparmiatore. Inoltre i mercati finanziari hanno anche una specifica regolamentazione per quanto riguarda i costi, le commissioni, le modalità di accesso al mercato. Ogni investitore può accedere, infatti, a numerosi mercati finanziari dislocati in ogni parte del mondo per cui è molto importante assicurarsi che ci sia un’adeguata tutela.

Uno dei mercati finanziari più importanti è quello di New York dove si trova la NYSE (New York Stock Exchange), cioè la borsa valori dove ogni giorno sono scambiati miliardi di dollari in operazioni finanziarie. Proprio su questo punto, è bene ricordarti che queste ultime presuppongono sempre l’incontro tra la domanda e l’offerta di uno strumento finanziario. Per cui quando sentirai parlare di “capitale bruciato”, soprattutto in presenza di forti ribassi dell’indice di un mercato finanziario, ti troverai di fronte ad una espressione non corretta in quanto ci sarà sempre un investitore che avrà ottenuto un guadagno da un’operazione finanziaria.

Quali sono i principali mercati finanziari?

A questo punto ti starai sicuramente chiedendo quali sono i principali mercati finanziari. Diciamo subito che una prima classificazione può essere effettuata in base a diversi elementi. Se prendi in considerazione, ad esempio, la natura avrai una suddivisione dei mercati in mercato creditizio, mobiliare e assicurativo. Laddove invece prenderai come riferimento la durata dell’operazione finanziaria avrai di fronte un mercato creditizio e uno monetario. La varietà degli strumenti finanziari ci permette, però, di restringere il campo dei mercati finanziari ai seguenti:

  • mercato forex
  • mercato azionario
  • mercato delle materie prime

Il primo tipo di mercato è quello in cui gli scambi vengono effettuati sulle valute dei diversi paesi del mondo cercando di prevedere quali si apprezzeranno e quali si deprezzeranno in modo da ottenere un guadagno. Sono diversi i fattori che influenzano il prezzo di una valuta come l’andamento dell’economia, i tassi ufficiali di sconto, la finanza pubblica. Nel mercato azionario, invece, vengono scambiati i titoli, le azioni appunto, delle principali aziende quotate nelle borse valori dei diversi paesi. Il valore delle azioni dipenderà dalla capitalizzazione dell’impresa, dalla sua solidità patrimoniale e finanziaria e dalle sue prospettive di crescita. Il mercato delle materie prime, infine, vengono scambiati beni come il petrolio, l’oro, l’argento e così via.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.