Lettera di Presentazione: Come Scriverla in Maniera Efficace per Trovare Lavoro

La lettera di presentazione è un elemento fondamentale da allegare al tuo “dossier” se stai cercando un’occupazione. Si tratta infatti di uno dei documenti che il datore di lavoro prenderà subito in considerazione, per ottenere più informazioni di quelle contenute nel curriculum vitae allegato. É per questo motivo che dovresti redigerla con particolare cura, enfatizzando strategicamente i punti di forza del tuo profilo. Ecco alcuni consigli utili per valorizzarla e convincere l’azienda che tu sei la persona che fa per lui.

I punti più importanti di una lettera di presentazione

La regola numero uno che devi tenere a mente quando cerchi lavoro è che sei in buona compagnia. Se vuoi avere delle chance di essere assunto, dovrai metterti nei panni di chi legge il tuo CV e la tua lettera: probabilmente, si tratta del datore di lavoro o di un responsabile delle risorse umane, in ogni caso di figure che quotidianamente sono sottoposte all’analisi di decine, se non centinaia di candidature e CV. Come puoi ben capire, è necessario attirare l’attenzione dell’esaminatore, essere precisi e, ovviamente, non esagerare sottolineando qualità che non possiedi.

Cerca quindi di essere il più diretto e concreto possibile, curando allo stesso tempo l’eleganza e lo stile di ciò che scrivi. Ricorda anche che una lettera di una sola pagina ma chiara e scorrevole è preferibile ad una documento lungo e prolisso, che avrà molte possibilità di essere cestinato. Chi legge non vuole conoscere la storia dettagliata di tutte le tue esperienze lavorative, ma vuole semplicemente sapere se hai le competenze richieste per un determinato tipo di mansioni. Ecco perché risulta fondamentale capire quali siano le esigenze di chi assume, in modo tale da anticipare ogni sua domanda e fornire i dati più rilevanti in poche righe, possibilmente nei primi paragrafi.

Coerenza con gli altri documenti allegati

Una lettera di presentazione è uno dei vari documenti che si possono integrare in un dossier da inviare all’azienda o al datore di lavoro. Dovresti quindi creare una sorta di collegamento tra questi elementi, al fine di facilitarne la consultazione di chi legge. Ad esempio, nella lettera si può fare riferimento a dei corsi di formazione specifici, le cui caratteristiche potranno essere esplicate nei dettagli nel CV allegato.

O, al contrario, nella presentazione si potranno illustrare meglio le competenze maturate nel corso di un’esperienza professionale citata solo brevemente nel curriculum. Inoltre, al fine di arricchire le informazioni a tutto vantaggio dei selezionatori, è sempre utile creare un sito web personale, di cui si potrà fare riferimento sia nella lettera che nel CV. Questi riferimenti saranno apprezzati dal potenziale datore di lavoro, soprattutto se i contenuti di tutto il materiale inviato saranno ben curato, grammaticamente corretti ed esteticamente validi.

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.