Categoria: Investimenti

Come Investire 100.000 Euro: Strategie, Consigli, Tipologie di Investimenti, Rischi e Rendimenti per investire Centomila Euro

Se hai a disposizione centomila euro che al momento non devi spendere è meglio che pensi a come investirli. Le condizioni remunerative che le banche concedono per le giacenze di conto sono al momento nulle. Il panorama attuale è riconducibile sia alla contingente situazione tassi, dettata dalle regole europee e dalle scelte della BCE, per mantenere in equilibrio il sistema finanziario, sia dalla situazione delle banche italiane che riescono ad acquisire liquidità direttamente dal sistema a dei tassi molto bassi.

In questa fase economica, l’unico modo per ottenere un pur minimo rendimento, lasciando soldi sul conto e senza correre alcun rischio, è il conto deposito. Questa tipologia di prodotto oggi è praticamente assente nell’offerta degli istituti di credito tradizionali ma è presente tra i prodotti di investimento delle banche on line.

OAM: Cos’è, Come Iscriversi, Esami ed Elenchi

L’OAM, organismo di massima importanza nel settore creditizio, rappresenta l’ente massimo al quale gli agenti devono fare riferimento e dal quale sono controllati. Ecco cosa tutto bisogna sapere in merito all’OAM.

Che cos’è l’OAM

L’OAM è l’Organismo competente e autonomo che vigila sugli agenti che si occupano di attività finanziarie e dei mediatori creditizi: lo scopo consiste principalmente nel valutare che gli agenti abbiano i requisiti fondamentali per svolgere tale mansione e anche per proseguire nel suddetto ruolo e valutare l’operato che ogni singolo iscritto effettua durante lo svolgimento delle sue mansioni, tutelando gli eventuali clienti degli stessi da figure poco professionali.

Come Investire in Obbligazioni

Le obbligazioni possono costituire una buona opportunità per investire? O è meglio puntare su altri strumenti? Quali sono i vantaggi e gli svantaggi? In questo nostro approfondimento, cerchiamo di esaudire ogni curiosità su questo strumento finanziario, comprendendone chi può ottenere il massimo da esso!

Cosa sono

Le obbligazioni sono dei titoli di debito emessi da una società o da un ente (si pensi allo Stato), che attribuisce al suo possessore il diritto di ottenere il rimborso del capitale prestato, in aggiunta a un interesse che potrà essere corrisposto unitamente al valore nominale del titolo e/o con delle cedole periodiche.

Minibot: Cosa Sono e Come Funzionano, Vantaggi e Svantaggi dei Mini-Bot

I minibot hanno iniziato a comparire diversi anni fa, all’interno del governo. Si tratta di una moneta parallela, molto simile ad una moneta reale, in grado di poter pagare debiti. La parola Mini fa riferimento al taglio che avrebbe questa valuta, mentre Bot sono i Buoni Ordinari del Tesoro. A crearli è stato un politico italiano, Claudio Borghi, definendoli come Titoli di Stato di piccola taglia. Essi, da come descritto, nascerebbero come moneta parallela all’euro, per un eventuale fuoriuscita dell’Italia dalla zona euro, di cui Borghi è molto favorevole.

Al momento i minibot non sono monete riconosciute, ma in caso lo fossero, potrebbero valere a tutti gli effetti dei Titoli di Stato di piccola taglia emessi dal Ministero del Tesoro senza interessi. Il loro valore potrebbe valere dai 5 ai 100 euro, mentre il valore di un normale Bot si aggira sui 1000 euro. Secondo la Lega questi diversi tagli sarebbero stampati su banconote colorate, rendendoli molto simili alle banconote correnti. Per molti questa moneta non sarebbe legale sul mercato e quindi nessuno è obbligato ad accettarli. Non si possono utilizzare per pagamenti superiori ai 25.000 mila euro. 

Dove Investire Oggi: Consigli per Investire i tuoi Risparmi e farli Fruttare Solid

Ha risparmiato un bel po’ di soldi e sei titubante su dove sia meglio investirli? Le alternative che possono rilevarsi proficue non mancano di certo. A tal proposito, in questo articolo intendiamo segnalarti dove investire oggi. Quali sono i migliori investimenti del momento che la maggior parte degli esperti in materia economica consiglia. Vediamoli in maniera dettagliata.

Banca e Posta

Per molti italiani, la salvaguardia dei risparmi si piazza al primo posto. I conti deposito e i libretti di risparmio non sono di certo la soluzione migliore per fare soldi nel breve periodo. Tuttavia, a fronte di tassi di interesse oggigiorno sempre più irrisori, c’è il vantaggio di tenere i tuoi rispami al sicuro e di guadagnare qualcosina (ma ina ina). Sempre meglio che tenerli in tasca o sotto il materasso!

Miglior Investimento Attuale: Dove Conviene Investire Oggi

Sei indeciso su dove mettere i tuoi risparmi e vorresti saperne di più su dove conviene investire in questo momento? Di strade per veder fruttare i soldi che hai messo da parte ce ne sono diverse. L’importante è saper scegliere quella giusta, quella in grado di rivelarsi la più redditizia possibile. Eccoti pertanto alcune dritte utili nell’ottica del miglior investimento attuale.

Immobili

La casa in Italia viene sempre prima di tutto. Questo è il pensiero che le precedenti generazioni hanno inculcato nelle menti di quelle successive. Basti pensare che in Italia la crisi è stata per anni mascherata proprio dal fatto che un’alta percentuale di famiglie, avendo la casa di proprietà, non ha mai dovuto versare un solo euro nell’affitto.

Come Investire 200 Euro: Consigli e Strategie per investire piccole Cifre

Investire piccole somme, che puoi mettere da parte a fine mese, può essere un utile sistema al fine di incrementare il tuo stipendio e creare nuove forme di introiti economici che possono esserti molto vantaggiosi per il tuo bilancio familiare.

In questo particolare periodo storico, in cui l’economia è in continuo cambiamento, potrebbe sembrarti difficile riuscire a mettere da parte una somma come quella di 200€. Seguendo le giuste strategie per investire piccole cifre, ti sarà possibile far fruttare i tuoi soldi. Ma quali sono i passi da seguire? Come si può investire solo 200€ e considerarlo un’attività vantaggiosa?

Vanguard Group sbarca in Piazza Affari: Cos’è e quali sono i vantaggi offerti dalla società di gestione

Le voci che avrai sentito su una probabile quotazione di Vanguard Group a piazza affari prima dell’estate, ora si trasformano in realtà. Da pochi giorni è stata confermata la notizia da parte del responsabile Italiano Simone Rosti, dello sbarco del colosso Americano a Piazza Affari. La società si presenta con ben 19 ETF sia azionari che a reddito fisso, ravvivando il mercato degli ETF.

Come è stato ribadito da Sean Hargerty, responsabile di Vanguard Europe il principale obiettivo sarà quello di offrire dei prodotti e dei servizi finalizzati a permetterti, come cliente e investitore Vanguard, di raggiungere i propri obiettivi. Lo step primario è quello di ridurre i costi e di semplificare gli investimenti. Ma cos’è realmente Vanguard Group? Quali possono essere i vantaggi di acquisire dei prodotti da aggiungere al tuo portafoglio? Di seguito andremo ad analizzare alcuni aspetti che possono contribuire ad aiutarti in un eventuale investimento.

Equity Crowdfunding Italia: Cos’è, Significato, Come Funziona e Piattaforme

Sicuramente negli ultimi mesi hai sentito spesso parlare dell’equity crowdfunding. Se ti stai chiedendo cosa sia, quale sia il suo funzionamento e in particolare quali sono le piattaforme a cui si può fare riferimento in Italia per usufruirne, qui di seguito troverai tutte le risposte a queste domande.

Cos’è l’equity crowdfunding?

La prima domanda alla quale è necessario rispondere è senza dubbio in cosa consista l’equity crowdfunding, di cui come detto hai sicuramente sentito parlare nei mesi scorsi. Ebbene, con questo termine si indica una modalità di investimento attraverso la quale un gruppo più o meno ampio di persone ha la possibilità di andare finanziare start-up innovative e imprese rientranti nella categoria di quelle medio-piccole: queste ultime non devono necessariamente rientrare tra quelle catalogabili come innovative.

Broker Finanziario di Borsa in Italia: Chi è, Cosa Fa, Stipendio ed Opportunità di Lavoro a Milano

Sicuramente avrai sentito parlare di broker finanziario quando si parla di investimenti e di altre operazioni che vengono effettuate nella Borsa e non solo, ma i dubbi su questa figura professionale potrebbero esserti rimasti.  Vediamo ora di scoprire assieme tutto quello che riguarda questo mestiere, facendo chiarezza su alcuni punti che spesso rimangono nell’ombra.

Il broker finanziario è, per definizione, l‘intermediario che compra e vende i diversi asset sul mercato finanziario seguendo le indicazioni dei propri clienti e rispettando alla lettera le svariate direttive che questi impartiscono allo stesso professionista, senza che questo agisca in modo differente rispetto l’ordine emesso dal cliente. In termini maggiormente semplici il broker finanziario è quella figura professionale che ti permette di acquistare e vendere azioni, obbligazioni e altri valori presenti nella Borsa, seguendo tutte le diverse indicazioni che vengono impartite da parte tua: pertanto si tratta di colui che si occupa d svolgere per conto tuo tutte le manovre che reputi maggiormente corrette per incrementare il tuo profitto.

Investire in ETF: Cosa Sono, Come Funzionano e Come si Fa ad Investire ETF

Gli ETF (acronimo di Exchange Traded Funds) sono dei fondi di investimento a gestione passiva. Sulla stessa falsariga di quanto si verifica per ogni tipologia di fondo, nel momento in cui acquisti un ETF è come se in sostanza comprassi un paniere di titoli. Ciò significa che l’investimento nel suddetto fondo corrisponde nell’investire i propri risparmi insieme a quelli di vari investitori. Chi gestisce il fondo, in seguito, si occuperà di acquistare con il danaro racimolato tutti i vari strumenti di investimento. Da cosa viene dato il risultato dell’investimento? Sostanzialmente, dalla sommatoria dei risultati relativi ad ogni singolo strumento su cui il fondo ha deciso di investire.

Dato che gli ETF sono fondi che utilizzano strategie passive, sono perfettamente in grado di replicare il prezzo di un asset class oppure l’andamento di uno specifico indice. Sei nei fondi che utilizzano strategie attive, tocca al gestore decidere con la più totale discrezionalità quali titoli acquistare con l’intento di vederli rendere, in questo caso si sa a monte quale tipologia di prodotti finanziari verranno scelti per l’investimento dei risparmi. I rendimenti, di fatto, dipenderanno solo ed esclusivamente dall’andamento dell’indice che è stato selezionato e non dalla strategia messa in campo da chi gestisce il fondo.

Come Diventare un Broker Finanziario

Se per molte professioni, quali un medico, un avvocato, un ingegnere o un architetto, la strada per arrivare a ricoprire quel determinato incarico, partendo dal percorso di studi fino alle varie specializzazioni, appare assai chiara, lo stesso non si può dire per il broker finanziario. Obiettivo di questo articolo è quello di spiegare come diventare broker finanziario, partendo dalla definizione del suo ruolo, fino ad arrivare al percorso di studi da seguire e alle licenze da ottenere.

Chi è il broker finanziario

Trattasi di un intermediario deputato a fare da trade union tra i clienti, pronti ad effettuare investimenti, e le società di credito. Tocca a lui far interagire all’interno del mercato finanziario la domanda con l’offerta. E’ sempre lui che movimenta gli acquisti e le vendite, agendo per conto di un dato cliente. Una volta identificate le reali esigenze di risparmiatori ed investitori, siano questi persone fisiche o giuridiche, è compito suo ricercare tutti quei prodotti finanziari in linea con le sue necessità, presentando i vantaggi, gli svantaggi e i tassi di rischio.

Come Investire in BTP Oggi: Previsioni BTP e Quotazioni

La scelta di investire in BTP alla fine paga? Sono in molti gli investitori e i risparmiatori che si pongono il suddetto quesito. In questo articolo, cerchiamo di fare chiarezza sull’argomento, mettendone in luce i vari aspetti. Partiamo subito con la definizione dei BTP.

Cosa sono i BTP? Per BTP si intendono i Buoni del Tesoro Poliennale. Sostanzialmente, trattasi di certificati di debito, emessi dallo Stato Italiano, la cui scadenza è sempre superiore all’anno solare. A negoziarli è il Mercato generale dei Titoli di Stato per tutte quelle somme di importo maggiore a 2,5 milioni di euro. Tocca invece al Mercato telematico delle obbligazioni e dei titoli di Stato (MOT) occuparsi della loro negoziazione per quei lotti di somme inferiori.

Consulenza Finanziaria: cos’è, Società che la Offrono e come può esserti Utile

Una consulenza finanziaria o advisory consiste nell’individuazione di un percorso ottimale in termini di investimenti in ambito economico consigliato da uno specialista ad un utente che non abbia capacità adeguate e/o nozioni in merito. Un’advisory è più o meno l’equivalente della ricetta del medico, prescritta in scienza e coscienza e scevra da qualunque legame tra il medico e la casa farmaceutica che produce il farmaco prescritto. Così come l’ipotetico medico andrebbe in conflitto di interessi in caso di comparaggio, allo stesso modo un impiegato di una banca che consigli ai propri clienti i pacchetti azionari emessi del suo stesso istituto, cadrebbe in una contraddizione in termini e nel falso ideologico.

Anche gli agenti finanziari in realtà erano dei venditori che con discorsi non alla portata del cliente e forzature artatamente nascoste lo spingevano all’acquisto di azioni gestite dall’azienda mandante. Questi nulla avevano a che fare con una consulenza intesa nel vero senso del termine, dal momento che venivano retribuiti in provvigioni, cioè in percentuale rispetto alla cifra impegnata dal cliente.

Fondi Pensione: Cosa Sono, Quali Tipologie Esistono e Come Funzionano

I fondi pensione sono veri e propri strumenti di risparmio che permettono di integrare una quota aggiuntiva alla pensione, sulla base di somme versate periodicamente al fondo durante la vita lavorativa del soggetto che vi aderisce. Tali erogazioni integrative possono essere rese al momento del pensionamento tramite versamenti periodici oppure in un’unica soluzione. I fondi pensione sono completamente separati dai fondi di previdenza obbligatoria, pertanto rappresentano uno strumento di risparmio facoltativo e a integrazione della pensione erogata dall’Inps.

Gli istituti che offrono questo genere di servizio operano investendo a rischio zero l’ammontare di denaro che il lavoratore sceglie di versare durante la vita lavorativa, pertanto il sottoscrittore potrà richiederne l’erogazione solo a partire dal momento in cui maturano i requisiti per il suo pensionamento. Ai fondi pensionistici possono aderire sia i dipendenti pubblici che quelli privati, così come i professionisti, i lavoratori autonomi e i soci di cooperative prive di fondi aziendali, di categoria o di settore. Anche chi già percepisce una pensione può fare questo genere di investimento, qualora desideri ricevere un’ulteriore entrata di denaro in un momento futuro.

PIR: Cosa Sono i Piani Individuali di Risparmio e Come Investire

Negli ultimi due anni si è sentito sempre più spesso parlare di PIR, di nuovi Piani di investimento a lungo termine, di contromisure per supportare le piccole, medie o grandi imprese nazionali al fine di migliorare lo stato di salute economica generale.

Ma cosa sono davvero i PIR ovvero, i Piani Individuali di Risparmio e soprattutto in che modo è possibile investire una parte del proprio capitale per godere dei benefici correlati a questi nuovi strumenti?

Come Investire in Oro (Fisico, ETF e Trading sulle Materie Prime)

L’oro è, da sempre, il bene rifugio per eccellenza: accettato in tutto il mondo, non si deteriora, presenta un ingombro contenuto e mantiene nel tempo il proprio valore. Nei periodi di crisi economica o finanziaria, poi, le quotazioni dell’oro (vale a dire i prezzi a cui l’oro viene acquistato e venduto) aumentano sensibilmente, proprio perché gli investitori, alla ricerca di sicurezza, distolgono la propria attenzione (e i propri capitali) dagli altri mercati, ad esempio quello azionario, e cercano la tranquillità del metallo giallo.

In realtà non esiste un unico modo: è possibile investire in oro fisico oppure nel cosiddetto oro finanziario, sfruttando strumenti che consentono di godere dei benefici del mercato dell’oro senza essere costretti a comprarlo fisicamente; tra questi strumenti, particolare rilievo assumono i CFD. Nei paragrafi seguenti proveremo a capire come funzionano questi modi di investire in oro.

Come Investire in Borsa: la Guida Completa per Iniziare ad Investire

Ciascuno di noi vorrebbe far fruttare al meglio le risorse economiche e risparmi di cui dispone, magari diversarmente dall’apertura del classico conto in posta o di bot/btp per ottenere un rendimento maggiore e più gratificante. Investire nei mercati finanziari potrebbe essere una valida prospettiva. L’investimento in borsa di solito viene visto dal risparmiatore come mezzo per guadagnare molti soldi. Aldilà dei soliti proclami secondo cui in borsa è facile guadagnare, bisogna sottolineare che senza una preparazione finanziaria adeguata operare in borsa può significare il rischio di perdere una parte dei propri risparmi. Tuttavia, se abbiamo a disposizione dei capitali, anche contenuti di poche centinaia o migliaia di euro, è possibile iniziare a fare trading con strumenti finanziari. Vediamo innanzitutto cos’è e come funziona la borsa e poi ci focalizziamo nel vedere nel dettaglio come fare a investire in Borsa.

Cos’è la Borsa e Dove si Investe

Nell’economia contemporanea le transazioni economiche più importanti passano dalle borse del mondo ove vengono scambiati titoli di ogni tipo. La borsa è quel luogo, regolato e disciplinato da leggi e regolamenti, ove operatori e investitori scambiano ricchezza contro titoli. Questi possono essere i più vari: ci sono le azioni, (che servono alle imprese per ottenere capitali per i propri investimenti), le obbligazioni (titoli di debito delle imprese) futures, etf e moltissimi altri. Ciascun prodotto viene venduto ad un determinato prezzo il cui variare può determinare guadagni o perdite per gli investitori.

Spese e Investimenti in Conto Capitale: Cosa Sono

Gli investimenti in conto capitale sono strumenti creati con lo scopo di aiutare le imprese a crescere, mentre le spese in conto capitale sono tutti quei costi che incidono direttamente o indirettamente sulla funzione del capitale. Si può affermare che gli investimenti in conto capitale possono essere definiti come forme di incentivo per le aziende simili al credito d’imposta e ai bonus statali.

Le imprese che intendono beneficiare di questo tipo di aiuto dovranno presentare le opportune garanzie in caso in cui il finanziamento preveda l’erogazione di un anticipo.
Una volta che l’azienda ha ricevuto questi finanziamenti dovrà imputarli al proprio bilancio sulla base del principio di competenza. Essi dovranno essere registrati sotto la voce “Proventi Straordinari”.

Fondi Comuni di Investimento: cosa Sono, come Funzionano

Non è facile muoversi nel mondo degli investimenti, l’offerta di prodotti e strumenti finanziari è infinita, perciò se hai del denaro da impiegare puoi sentirti disorientato. Esiste comunque una regola base imprescindibile, seguita dagli esperti che intendono far fruttare i propri risparmi, cioè quella della diversificazione.

Evitare di concentrare tutto in un unico punto, infatti, ti permette da un lato di spalmare i rischi e quindi ridurli, dall’altro lato puoi catturare varie opportunità di crescita. I fondi comuni di investimento presentano una struttura che consente di rispettare appieno questo principio. Senza il bisogno di studiare varie operazioni in cui destinare le tue risorse, e pur avendo cifre minime a disposizione, puoi già diversificare con un unico versamento in un solo fondo.

Fondi Azionari Arca: cosa sono? Quali opportunità di investimento?

Chiunque abbia da parte qualche risparmio si sarà sentito rivolgere dalla propria banca o dal proprio consulente una proposta di investimento. Spesso, nel ventaglio di possibilità offerte, sono presenti anche i fondi azionari fra cui, sovente, quelli proposti da Arca. Ma cosa sono i fondi azionari Arca? Che opportunità di investimento rappresentano?

Cosa sono i fondi azionari Arca

Nel 2017, l’indice della Borsa di Milano (il FTSE MIB), è cresciuto del 13,91%. Ciò significa che se avessimo investito in un “paniere” composto da tutti i titoli azionari compresi nel FTSE MIB, nella misura e con le proporzioni corrette, avremmo guadagnato in un anno quasi il 14%.

Carmignac Patrimoine: Cos’è, Opinioni e Quotazione

Carmignac Patrimoine è un fondo azionario di proprietà della Carmignac Gestion o Cermignac Risck Managers come indicato nel proprio slogan. La Carmignac è una società di gestione patrimoniale e di asset finanziari con sede in Francia e fondata da Edoard Carmignac, insieme ad altri soci nel 1989, la cui attività è concentrata maggiormente nella gestione dei rischi finanziari. Nel 1999 comincia il processo di internazionalizzazione della società aprendo una sede in Lussemburgo, e successivamente una sede, dal 2008 al 2015, vengono aperte sedi: Madrid, Milano, Francoforte, Londra e Zurigo.

altreNei primi anni di vita della Carmignac, la società lancia i primi quattro fondi di OICVM (Organismo di Investimento Collettivo in Valori Mobiliari): monetaria, obbligazionaria, azionaria, flessibile. Negli anni successivi, i fondi di proprietà della società aumentano, passando a sei nel 1997 fino ad arrivare ad undici nel 2001.

Promotore Finanziario: chi è, Cosa Fa e Come si Diventa

Al giorno d’oggi la figura del promotore finanziario è una figura di spicco molto ricercata nel settore bancario. Nel nostro Paese per promotore finanziario si intende la persona fisica che sta alle dipendenze delle banche o altri istutituti, che mediante la propria specializzazione offre servizi di investimento e altri strumenti finanziari ai clienti, per mezzo dell’istituto per cui lavora.

Affinchè possa svolgere la propria professione,il promotore finanziario deve appartenere all’albo nazionale dei promotori finanziari che ha subito un cambiamento dal 2009. Prima infatti era gestito dalla Consob, ora invece dall’Organismo dei promotori finanziari. Ovviamente per intraprendere tale professione ed accedere all’albo è necessario avere determinati requisiti.Primo fra tutti è quello di non godere di interdizione, di non godere di inabilitazione oppure di non essere in una situazione di fallimento. In caso contrario non è possibile intraprendere tale carriera.

BTP 2067: a chi Conviene, Quotazioni e Andamento

Se vi siete recati recentemente presso la vostra banca o presso il vostro consulente finanziario e avete chiesto di valutare un investimento sicuro e di lunga durata, è possibile che vi sia stato proposto il Buono del Tesoro Pluriennale con scadenza nel 2067, comunemente noto come BTP 2067. Ma, che cos’è un BTP? È davvero sicuro? Inoltre, una scadenza tra 50 anni, conviene? E come sta andando? Questo articolo proverà a fornirvi le risposte che cercate.

Che cosa è il BTP 2067? In generale, il BTP è una obbligazione emessa dallo Stato Italiano vale a dire, un prestito concesso da un investitore all’Italia in cambio di interessi periodici (semestrali) denominati cedole, calcolati sulla base del tasso di interesse pattuito all’atto dell’emissione. Il prezzo di un BTP, se acquistato al momento dell’emissione, è pari al valore nominale (100) vale a dire all’importo che verrà rimborsato all’investitore alla scadenza; se invece il tiolo viene acquistato successivamente (sul cosiddetto mercato secondario), il prezzo potrà essere maggiore o minore del valore nominale a seconda dell’andamento registrato. Le scadenze dei BTP possono andare da 3 anni a 50, come è appunto il caso del BTP 2067.

Poste Italiane Investimenti: Scopri quali sono i Migliori Investimenti Postali Oggi

Come è ben noto da molti anni Poste Italiane si sta allargando a nuovi servizi oltre ai classici servizi postali. Questa decisione è figlia della ferma intenzione da parte dei vertici di voler ampliare il più possibile la propria offerta e diversificare gli investimenti che vengono effettuati dai clienti di Poste.

Fondi comuni d’ investimento

I fondi comuni d’investimento sono dei prodotti finanziari gestiti da terzi che si occupano di far fruttare gli investimenti che confluiscono in essi da parte dei risparmiatori e degli investitori. Questi fondi sono gestiti da una società denominata SGR e mirano a soddisfare le maggiori richieste e aspettative dei clienti, ovvero sicurezza dell’ investimento e rendimento. I tipi di fondi presenti sul mercato sono moltissimi e di vario tipo, ognuno di essi infatti mira ad uno specifico settore, ad esempio esistono azioni Europa, azioni USA, Liquidità etc; il nome di ognuna è identificativa del sottostante e mira a soddisfare le specifiche esigenze del cliente.

Conti Individuali di Risparmio (CIR): Cosa Sono e Incentivi Fiscali

I Conti Individuali di Risparmio, noti come CIR, sono degli strumenti che hanno nei piccoli investitori il loro target di riferimento. Il motivo? Il loro obiettivo primario consiste nell’incentivare quanti più risparmiatori possibile nell’effettuare degli investimenti sui titoli di stato. In questo modo, anche le finanze pubbliche se ne avvantaggiano. Perché nell’ultimo periodo si parla così tanto dei CIR? Sostanzialmente, con l’approvazione della Legge di Bilancio, prevista per l’autunno del 2018, ci potrebbe essere con ogni probabilità il ritorno dei Conti Individuali di Risparmio. L’intento del Governo è quello di far affluire sui CIR gli investimenti in titoli di stato, su tutti BTP e bond governativi, emessi dal 2019.

Chi saranno i destinatari di questo strumento finanziario? Possono essere considerati destinatari dei CIR tutti i residenti in Italia, dove per residenza, naturalmente, si intende la residenza fisica. Ergo, in questo caso, a differenza delle aziende e delle persone giuridiche, sarà possibile usufruire di detrazioni fiscali. Ciò vuol dire che a fronte di plusvalenze, che scaturiscono tipicamente dalla differenza fra acquisto e rimborso, il diretto interessato non dovrà in alcun modo fronteggiare la tassazione posta in essere sulle rendite finanziarie. Nel caso dei titoli di stato, va ricordato che l’aliquota è del 12,5% contro il 26% dei bond societari, dei titoli azionari, dei rapporti bancari e degli ETF. Il credito d’imposta per un CIR può essere anche di appena il 3,5%. Inoltre, un altro aspetto che classifica al meglio i Conti Individuali di Risparmio sta nel fatto che non possono essere soggetti né a pignoramenti di alcun tipo, né tanto meno a sequestri.

Moneyfarm testa l’utilizzo dei Chatbot per la Consulenza Finanziaria

Il chatbot denominato Ernest, la chat artificiale programmata come un consulento elettronico, arriva in Italia e viene attualmente testata dalla Moneyfarm, ex startup italiana e oggi una delle maggiori compagnie di gestione dei risparmi. La piattaforma online è una delle prime compagnie in Italia ad utilizzare le chatbot. Secondo i dati questa operazione varrà un milione di Euro.

Il chatbot, anche chiamato “personal banker“, possiede un inteligenza artificiale e elabora i dati inseriti dall’utente nella lingua predefinita dal medesimo. Grazie alla I.A. il consulente finanziario elettronico dà all’investitore ottimi consigli d’investimento nella chat privata di Facebook e, per quando non si è online, il chatbot ti informa sullo stato degli investimenti attuati e sulle nuove proposte d’investimento sotto forma di notifiche. E non è tutto: Ernest analizza i conti del cliente e crea una panoramica di tutte le entrate ed uscite. In questo modo la Moneyfarm potrà accedere a tutti i dati bancari dei propri clienti e offrire così una consulenza più ampia e ben più professionale.

Certificati di Deposito: cosa Sono e come Funzionano

Con il perdurare della crisi economica, gestire il risparmio sta diventando sempre più difficile, soprattutto perché oltre a ricercare prodotti che forniscano un minimo di remunerazione del capitale investito, è necessario anche avere delle garanzie adeguate sul rimborso del capitale investito. Tra le diverse alternative disponibili, esamineremo di seguito quella dei certificati di deposito, ritenuta da molti investitori una soluzione ormai obsoleta e soggetta ad una tassazione elevata ma che sta riscoprendo un nuovo interersse.

Quando parliamo di certificati di deposito intendiamo dei titoli vincolati che vengono emessi da un istituto di credito a fronte di un deposito eseguito dal cliente. In pratica si tratta di una forma di investimento che consente al cliente di ricevere alla scadenza del vincolo una somma complessiva data dal capitale investito alla quale si aggiunge un importo a titolo di interessi, che rappresenta la remunerazione del capitale investito.

Indici di Borsa: Quali sono i Principali della Borsa Italiana e come Visualizzarne l’Andamento

Molto spesso sentiamo parlare di indici di borsa come il Dow Jones americano o il Nikkey della borsa giapponese, solo per fare alcuni esempi. Ma in realtà il significato del termine non sempre risulta chiaro. Di seguito cercheremo di fornirti delle spiegazioni sul corretto termine di indici azionario, focalizzando l’attenzione sugli indici di borsa italiana e su come visualizzarne l’andamento.

Cosa sono gli indici di borsa

Un indice di borsa non è altro che un insieme di azioni di numero variabile in base alla composizione dell’indice. Esistono infatti nelle varie borse mondiali alcuni indici che sono composti da poche decine di titoli e allo stesso tempo panieri che racchiudono oltre cento titoli azionari. I criteri che portano alla formazione di un indice azionario sono differenti. Un primo elemento può essere ad esempio quello di inserire nello stesso indice i titoli azionari a maggiore capitalizzazione. Un ulteriore criterio, molto seguito in diverse borse mondiali, è quello di accorpare i titoli di aziende che rientrano nello stesso settore di attività. Un classico esempio di questo criterio di formazione di un indice azionario è il Nasdaq della borsa di New York all’interno del quale sono presenti solo titoli tecnologici.

Moneyfarm: 46 milioni di Euro per la StartUp Italiana

Round di finanziamento da record per la start up di gestione finanziaria Moneyfarm. Fondata a Milano nel 2011 da Andrea Scarso, Giovanni Daprà e Paolo Galvani, ad oggi il totale dei fondi raccolti da questa azienda ha raggiunto quota 76 milioni di euro. Un importante traguardo per Moneyfarm, che a soli pochi anni dalla sua nascita è una delle aziende innovative ad aver ottenuto più finanziamenti sia in Italia che in Europa.

Finanziamento da record per una start up italiana

Chiave di successo di Moneyfarm è l’adozione di un modello di consulenza ibrido. È la prima azienda al mondo, infatti, ad essere stata in grado di unire le conoscenze tecnologiche al lavoro dei tradizionali consulenti. Lo scopo è quello di riuscire a soddisfare tutte le specifiche necessità finanziarie di ogni risparmiatore, in qualsiasi momento della sua vita. Un obiettivo ancora all’inizio del suo percorso, ma che si rivela alquanto promettente. A dimostrarlo è la fiducia riposta al progetto da parte di un gruppo di investitori composto da Allianz Asset Management, il fondo di Venture Capital Endeavour Catalyst, United Ventures, Cabot Square Capital e Fondazione di Sardegna.

BTP 2047: Quotazione e Rendimenti

I Btp sono i buoni del Tesoro poliennali ossia titoli a medio e lungo termine con scadenza a 30 anni. Tale tipologia di’investimento prevede che l’investitore riceva durante la vita dell’obbligazione un flusso cedolare costante ed alla scadenza una somma di denaro pari al valore nominale dei titoli posseduti. Si differenziano dai Bot il cui profitto è dato dalla differenza tra il prezzo d’acquisto ed il prezzo di rimborso. Le cedole generalmente vengono rimborsate con cadenza semestrale ed il tasso d’interesse è fissato in sede di sottoscrizione per cui il valore della cedola è costante.

Vengono sottoscritti a valore nominale di euro 1.000,00 e suoi multipli. Il rischio di questa tipologia d’investimento è rappresentato dalla volatilità del titolo nel caso in cui non si voglia attendere la scadenza dello stesso. In caso di riduzione dei tassi di mercato il rendimento dei Btp aumenterà al contrario un’aumento degli stessi comporterà un minor rendimento.

Investimenti Sicuri e Redditizi, la Guida ai Migliori Investimenti di Oggi

Se disponi di alcuni risparmi e vuoi essere sicuro di investirli in strumenti affidabili e che garantiscano un ottimo rendimento è necessario individuare quali sono i migliori investimenti per il 2018. Nonostante la recente crisi economica, vi sono alcuni investimenti molto convenienti e sicuri che offrono buoni rendimenti: MoneyFarm, conti deposito, buoni fruttiferi postali e social trading con eToro. In questo articolo vi illustreremo queste quattro tipologie di investimento per poter scegliere lo strumento più adatto alle vostre esigenze di risparmio.

MoneyFarm: il tuo portafoglio virtuale

Per investire i tuoi risparmi in modo redditizio e far fruttare il tuo capitale iniziale puoi decidere di utilizzare una piattaforma online specializzata nella consulenza finanziaria come MoneyFarm, una società italiana che negli anni ha aiutato migliaia di clienti nell’ottenere ottimi rendimenti. MoneyFarm è molto semplice da usare, basta compilare un questionario online per identificare i tuoi obiettivi di investimento e i relativi profili di rischio, in seguito un consulente finanziario si occupa di stilare un piano diversificato di investimento e se soddisfa le tue aspettative puoi effettuare il tuo primo versamento e aprire il tuo conto MoneyFarm.

Tutti i contenuti di questo sito sono solo a scopo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio oppure consulenza all’investimento in qualsiasi strumento finanziario.