Categoria: Pubblica Amministrazione

Pago Pa al posto dei bollettini Rav: Come Funziona e Cosa Cambia per Privati e Imprese

L’Agenzia delle Entrate sta per mandare in pensione gradualmente il modello fino ad oggi utilizzato per pagare i debiti. Per le cartelle arriva difatti il sistema PagoPa a sostituire i bollettini Rav: vediamo insieme come funziona e cosa cambia, sia per i privati che per le imprese.

Bollettino Rav: addio

Come anticipato, seppur in maniera graduale, il vecchio sistema di pagamento dei debiti basato sui bollettini Rav verrà sostituito dal più moderno PagoPa. Nel corso del 2018 oltre 15 milioni di pagamenti di avvisi e cartelle sono state pagati con il vecchio sistema, quindi circa il 90% di tutte le transazioni.

Rilascio Passaporto: Costi, Documenti Necessari, Marca da Bollo, Procedura e Tempi

Il passaporto è un documento personale di identità, di riconoscimento e di viaggio, che consente di circolare al di fuori del proprio Paese e, per i cittadini comunitari, oltre i confini dell’Unione Europea. In Italia viene rilasciato su richiesta del singolo utente e, per le persone maggiorenni, ha una validità decennale. La data di scadenza è inserita all’interno del passaporto e, una volta che il documento è scaduto, occorre adempiere alle procedure per un nuovo rilascio perché non ne è ammesso il rinnovo.

A partire dal 2010 è stato introdotto il passaporto elettronico, cioè un documento sotto forma di libretto a modello unificato da 48 pagine. Nella seconda pagina è presente la firma digitalizzata del titolare, ma si apporta la dicitura “esente” per gli analfabeti, gli impossibilitati fisicamente a firmare (lo stato deve essere documentato) e i minori di 12 anni. Invece la copertina contiene il microchip dove sono registrate le impronte digitali, la foto e i dati anagrafici del titolare. Anche in questo caso non è previsto il rinnovo e la validità è di 10 anni.

NoiPA Nuovo Portale 2019: Come Accedere e Come Registrarsi sul nuovo Sito

NoiPA è il portale online dedicato a tutti i dipendenti della Pubblica Amministrazione. E’ stato lanciato ad Ottobre 2012 con un duplice obiettivo; da una parte permettere a tutti i lavoratori statali di accedere alle funzioni di gestione e visualizzazione dei cedolini e dei propri documenti e, dall’altra, consentire alla Pubblica Amministrazione di semplificare molte procedure burocratiche.

Numero verde NoiPA: come Contattare l’Assistenza per Pensioni e Stipendio dei Dipendenti della Pubblica Amministrazione

A causa dei timori di lunghe attese e code interminabili, i contatti con la pubblica amministrazione sono, spesso, fonte di preoccupazione; tale limite sembra insuperabile e spesso ci condiziona nel nostro modo di interagire con la cosa pubblica.

Tuttavia esiste un canale, di cui oggi ti parleremo, il più delle volte, poco conosciuto o, addirittura, sconosciuto e che, almeno potenzialmente, potrebbe permetterti di superare lo scoglio delle lungaggini. Si tratta del numero verde di NoiPa, dedicato ai pensionati ed a dipendenti della pubblica amministrazione, sarebbe a dire quei soggetti che con gli enti pubblici sono vincolati da un rapporto di lavoro o dalla corresponsione dei trattamenti previdenziali.

Messa a Disposizione 2018/2019: Come fare la Domanda di Personale ATA

Ogni tot di tempo è possibile presentare al MIUR la domanda per entrare nel personale ATA. Si tratta di personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliare, cioè di tutto il personale non docente. Per entrare nel personale ATA a seconda della sezione in cui si vuole entrare, c’è bisogno di presentare domanda compilando un modulo online. Per ogni sezione di personale ATA bisogna rispondere a certi requisiti ed entrare in una determinata graduatoria.

Quali sono le sezioni del personale ATA? I profili professionali del personale ATA, come detto, supportano il corpo docente ed assicurano il corretto funzionamento di qualsiasi struttura d’istruzione. Il personale svolge diversi incarichi, tra cui incarichi sanitari, cucina, amministrativi, di sicurezza, d’infermeria e di contabilità. Nello specifico le figure previste sono Collaboratori scolastici, Cuochi, Assistenti tecnici e contabili, direttori, guardarobieri e infermieri.

MIUR Istanze Online: Piattaforma, Registrazione e Accesso, Servizi Disponibili

Il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) ha messo a disposizione dei cittadini la piattaforma POLIS – Istanze Online, perché gli utenti possano fare online la presentazione delle domande per i principali processi amministrativi; la piattaforma è disponibile già da un po’ di tempo, ma nel corso dell’ultimo anno è stata notevolmente implementata e rinnovata. Se hai bisogno di utilizzare la piattaforma o se pensi che possa esserti utile anche in futuro, scopri nelle prossime righe come registrarrti, come accedere e per quali attività la puoi utilizzare.

Che cos’è Istanze Online, chi la può utilizzare e quali servizi rende disponibili

Istanze Online è una piattaforma creata dal MIUR per gli insegnanti e più in generale per il personale che lavora nelle scuole (o per chi sta cercando un lavoro all’interno del nostro sistema scolastico); il portale può essere utilizzato per numerose richieste e procedimenti amministrativi, facendoti risparmiare tempo e fatica. E’ un progetto volto a semplificare e digitalizzare attività burocratiche e rientra in più ampio piano di interventi dello stato italiano per rendere il nostro paese un paese digital friendly.

Porto d’Armi per Uso Sportivo: Come si Ottiene, Costi e Documenti Necessari

Se decidi di prendere il porto d’armi per uso sportivo devi sapere che questa speciale licenza ti permetterà di partecipare ad attività ludico sportive dove è previsto l’uso di armi da fuoco. Scopri quali sono i requisiti necessari per ottenerlo, quali passaggi effettuare per l’iscrizione e i costi che dovrai sostenere.

Come richiedere il porto d’armi per uso sportivo

In primo luogo, per poter avere accesso al porto d’armi per uso sportivo dovrai avere minimo diciotto anni poiché in nessun caso questo tesserino potrà essere rilasciato ai minori. È possibile però, far sparare presso un tiro a segno o poligono, minori che siano accompagnati e supervisionati da genitori e relativo responsabile. La fase pratica prevede che per ottenere il porto d’armi per uso sportivo dovrai recarti dal tuo medico curante e richiedere il certificato medico anamnestico. Questo è utile ad attestare la idoneità mentale e fisica a maneggiare armi e soprattutto che tu non faccia uso abituale di alcol o sostanze stupefacenti. Dopo aver completato questo passaggio, dovrai recarti presso un ufficio della ASL e rilasciare il certificato ad un ufficiale sanitario. Qui affronterai un nuova visita e dopo un ulteriore confronto con l’ufficiale sanitario, otterrai il certificato medico finale utile per ottenere il porto d’armi.

Impresa in un Giorno SUAP: Cos’è, Moduli, Funzioni e Come Registrarsi

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive SUAP, disciplinato dal DPR 160 del 2010, è un punto di accesso, presente in tutte le Amministrazioni Comunali, al quale puoi fare riferimento per iniziare, modificare o cessare la tua attività d’impresa. Lo SUAP si occupa della lavorazione di tutti gli atti e le pratiche amministrative concernente la tua attività, piccola, media o grande che sia e può essere considerato un punto di raccordo per tutti gli adempimenti necessari ad una azienda.

Infatti in base al DPR 160, lo Sportello Unico è definito il – soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, cessazione o riattivazione -.

Autocertificazione Stato di Famiglia: Cos’è e Come Ottenerla

Lo stato di famiglia certifica quante persone convivono entro una data residenza anagrafica ed il rapporto di parentela o convivenza che le lega. Potresti trovarti nelle condizioni in cui una pubblica amministrazione, ma anche un privato gestore di un pubblico servizio, potrebbe richiederti questo documento. Fortunatamente oggi ti sarà molto facile ottenere questo documento e soprattutto potrai averlo in modo totalmente gratuito, grazie all’autocertificazione.

Quello che oggi ti sembrerà un procedimento normale e di facile attuazione, affonda le sue radici nel lontano 1968, quando con la legge n. 15 furono mossi i primi passi per quanto riguarda la documentazione amministrativa e la legalizzazione delle firme. In realtà eravamo ancora lontani dal livello di semplificazione che oggi puoi trovare nella produzione di molti importanti documenti. È infatti solo nel 1997, con le leggi Bassanini e Bassanini bis, rispettivamente la 59/1997 e la 127/1997, che viene introdotta la possibilità per il cittadino di certificare in proprio taluni stati di fatto, come per esempio l’esistenza in vita o, appunto, lo stato di famiglia.

Tessera Sanitaria Smarrita: Cosa Fare

Quali sono le caratteristiche e le funzioni della tessera sanitaria? Trattasi di un documento dalla duplice funzione: oltre a quella di classica tessera sanitaria, essenziale per l’accesso al servizio sanitario nazionale, ricopre il ruolo anche di codice fiscale, in quanto lo contiene. La sua durata è pari a 6 anni e la sua validità riguarda sia i Paesi appartenenti all’Unione Europea che a quelli facenti parte della cosiddetta area dello Spazio Economico Europeo: Svizzera, Liechtenstein, Islanda e Norvegia. A spedirla ci pensa direttamente il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Per i neonati, viene inviato un tesserino che dura un anno.

Oltre al già citato codice fiscale, vi sono i dati anagrafici, disponibile anche sotto forma di caratteri in braille per i non vedenti. La banda magnetica, situata nella parte posteriore, comprende informazioni dell’intestatario che possono essere lette dal lettore nelle farmacie, al fine di poter usufruire di detrazione dell’IRPEF, corrispondente al 19% del totale, e di tutte quelle prestazioni che non risultano a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

SPID: Cos’è, Come Funziona e Come Richiederlo

SPID rappresenta l’acronimo di “Sistema Pubblico per l’Identificazione Digitale” e costituisce il sistema unico di accesso (in termini informatici, di “login”) ai servizi digitali offerti dallo Stato Italiano e da tutti quei soggetti privati (ad esempio, le imprese) che aderiscono al sistema. Una volta ottenuta la propria identità digitale (cosiddetta “identità SPID”) presso gli enti, pubblici e privati, accreditati, il cittadino può accedere con essa a tutti i servizi forniti online dalla Pubblica Amministrazione.

Il sistema SPID prevede che ogni utente possa dotarsi di una propria “identità digitale” (costituita semplicemente da uno username e da una password) e, tramite essa, possa accedere ai servizi forniti tramite i propri siti internet dalla pubblica amministrazione italiana o, meglio, dalle Amministrazioni aderenti al sistema (ad esempio, il MIUR – per l’utilizzo del cosiddetto “bonus docenti”, l’Agenzia delle Entrate, alcune Regioni – Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Piemonte, ecc. – e Comuni – Venezia, Firenze, Genova, ecc., Equitalia, INPS, INAIL). In concreto, SPID è finalizzato ad unificare e razionalizzare le modalità di accesso ai diversi servizi, senza più la necessità di avere codici diversi per ogni amministrazione.

Stipendi PA: come fare a visualizzarli sul Portale NoiPA

Essere registrati a NoiPA se lavori nella Pubblica Amministrazione è un vantaggio non di poco conto. Grazie alla tua area personale, infatti, potrai consultare comodamente da casa il cedolino del tuo stipendio in qualunque momento vorrai.

E non è neanche un’operazione complicata da fare. Basteranno pochi minuti e non solo potrai vederne il PDF ma potrai anche visualizzare i cedolini degli stipendi passati e scaricare la CU, ovvero la Certificazione Unica, da allegare quando produrrai la Dichiarazione dei Redditi. Come devi procedere, passo passo, per visualizzare il tuo ultimo stipendio PA su Noi PA? Vediamolo!

Piattaforma dei Crediti Commerciali: Cos’è, come Funziona e come Registrarsi

Negli ultimi anni il settore della pubblica amministrazione ha subito delle importanti modifiche al fine di rendere più snello il rapporto con i creditori e favorire le procedure che risentivano di una burocrazia molto lenta. Tra queste la piattaforma dei crediti commerciali è tra le più importanti, e nel caso devi ricevere denaro dalla pubblica amministrazione di seguito troverai un riassunto sul cos’è, come funziona e come devi registrati.

La piattaforma elettronica per la certificazione dei crediti è lo strumento che permette gratuitamente di avviare il processo di certificazione del credito. Questa procedura ti consente su istanza del creditore di sboccare i crediti vantati dalle imprese nei confronti delle amministrazioni pubbliche in caso di prestazioni professionali, appalti ed altre forniture e somministrazioni. La richiesta può essere inoltrata da tutti i creditori in qualsiasi momento, ma per beneficiarne l’istanza deve essere presentata nei termini di legge. Gli attori interessati sono i titolari del credito, l’ammistrazione debitrice ed eventuali altri soggetti come possibili creditori subentrati.

Tutti i contenuti di questo sito sono solo a scopo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio oppure consulenza all’investimento in qualsiasi strumento finanziario.