Dimissioni Online INPS: come fare a dare le Dimissioni Volontarie Oonline

Dal 12 marzo 2016 è entrata in vigore la nuova modalità per la presentazione di dimissioni online, obbligatoria per alcune categorie di lavoratori. Introdotta per effetto del Jobs Act, il nuovo iter prevede una procedura innovativa per trasmettere la comunicazione – da parte del lavoratore – relativamente alla propria volontà di interrompere il rapporto di lavoro.

Tale procedura nasce con l’intento di limitare il fenomeno delle dimissioni in bianco, eliminando ogni possibile incomprensione o carenza di informazioni. Favorendo la corretta comunicazione tra lavoratore e datore di lavoro, si spera quindi di snellire e velocizzare tale procedura.

A chi è rivolta?

In generale, lavoratori e lavoratrici che desiderino comunicare ufficialmente le proprie dimissioni dovranno far ricorso a tale procedura. Nello specifico, le dimissioni online tramite modulo INPS sono obbligatorie per soggetti con contratto di lavoro subordinato (determinato o indeterminato) nel settore privato.Non si applica invece a lavoratori presso enti pubblici, contratti di stage, collaborazione, tirocini, lavoratori domestici, contratti di lavoro marittimi. Vengono altresì esclusi casi di risoluzione a seguito conciliazione stragiudiziale ed eventuali ipotesi di convalida presso le DTL (Direzioni territoriali del Lavoro di competenza), relative ai genitori lavoratori.

Guida alla procedura di dimissioni online

La procedura, fortunatamente, è piuttosto semplice. Sarà possibile svolgere personalmente tale procedura, seguendo le istruzioni di cui sotto, oppure rivolgersi a soggetti abilitati come patronati, consulenti del lavoro, sindacati. Se si desidera effettuare la presentazione delle dimissioni personalmente, basterà in primo luogo collegarsi al sito www.lavoro.gov.it.Cliccando sul pulsante in alto a sinistra, si aprirà un menu a tendina, nel quale troverai la voce “Strumenti e servizi“: continua cliccandovi sopra. Una volta reindirizzato, trova il link “Dimissioni volontarie” scrollando verso il basso. Ora, clicca sulla voce “Cittadino“. Ti troverai a questo punto su una pagina di accesso in cui inserire il tuo pin INPS.

Nel caso non dovessi possederlo, puoi facilmente farne richiesta dalla stessa pagina d’accesso, seguendo le istruzioni fornite. Effettuato l’accesso, puoi cliccare sulla voce di menù “Dimissioni volontarie”. Per compilare il modulo di dimissioni, premi ora su “Nuovo” e segui la procedura indicata dal sistema. È importante, arrivato a questo punto, specificare se la data di inizio del rapporto di lavoro sia antecedente al 2008 o a partire da tale anno. Nel secondo caso, sarà sufficiente inserire solo la propria e-mail, in quanto tutti i dati saranno già presenti nel sistema.
Nel secondo caso, invece, sarà necessario aggiungere i propri dati anagrafici. Saranno poi richiesti: comune della sede di lavoro, Codice Fiscale e PEC del datore di lavoro. Infine, verrà chiesta anche la data di decorrenza delle dimissioni. È importante in questo caso tenere a mente i termini del contratto di lavoro. Una volta confermata la compilazione del modulo di dimissioni online, quest’ultimo verrà inviato al datore di lavoro e alla Direzione territoriale del lavoro di competenza.

Attenzione: il datore di lavoro può essere sanzionato dai 5mila ai 30mila euro nel caso in cui dovesse apporre delle modifiche al modulo di dimissioni. Il documento verrà comunque esportato in modalità di sola lettura, proprio al fine di evitare alterazioni da parte di terzi.

In caso di ripensamenti

Sarà comunque possibile, da parte del lavoratore, richiedere la revoca delle dimissioni già inoltrate entro e non oltre 7 giorni a partire dalla data della conferma. La procedura non sarà dissimile a quella seguita per compilare le dimissioni. Serviranno codice identificativo data di trasmissione, rilasciati entrambi dal sistema informatico al momento del salvataggio e della conferma del modulo di dimissioni.

Per altre informazioni

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali dà inoltre la possibilità agli utenti di ottenere maggiori informazioni o rivolgere particolari richieste, scrivendo all’indirizzo email [email protected], proprio riguardo la corretta procedura da seguire per la compilazione delle dimissioni telematiche.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tutti i contenuti di questo sito sono solo a scopo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio oppure consulenza all’investimento in qualsiasi strumento finanziario.