Conto Corrente Estero: Come Aprirlo e Cosa si Deve Dichiarare per farlo Legalmente

Aprire un conto corrente estero è un’azione del tutto legale a patto che vengano rispettate alcune regole relative al Paese di residenza fiscale e in quello in cui viene depositato il denaro. Chi non rispetta tali regole rischia di essere duramente sanzionato. Vedremo ora come aprire un conto estero in modo totalmente legale.

Il denaro che viene trasferito all’estero deve essere dichiarato nel Paese in cui è stato recepito. Solo così l’operazione di apertura di un conto corrente estero diventerà completamente legale. La stessa comunità europea ha affermato che aprire un conto in un qualsiasi paese membro o in una banca non appartenente all’UE è un’operazione legale per qualsiasi cittadino appartenente alla stessa UE. I conti a cui ci si sta riferendo sono ovviamente dei conti di tipo offshore.

Passi per aprire un conto corrente estero recandosi nella filiale

Per prima cosa è necessario avere a disposizione un documento d’identità valido almeno in tutta l’Unione Europea, una carta di credito o una carta di debito e la dichiarazione dei redditi (in particolare bisogna compilare il quadro RW). è necessario recarsi nella filiale estera con i propri documenti sopraindicati. La banca procederà a rendere operativo il conto estero. Per le società oltre ai documenti personali è necessario mettere a disposizione anche i documenti relativi alla stessa società.

Passi per aprire un conto corrente estero online

Alcuni istituti finanziari consentono l’apertura di un conto direttamente online. Per effettuare questa operazione sarà necessario fornire i propri dati e i propri documenti tramite internet. Una volta inviati i dati la banca farà il censimento della persona e successivamente invierà un contratto. Tale contratto conterrà la modalità di funzionamento del conto corrente. Il richiedente dovrà semplicemente accettare le clausole del contratto, firmarlo e rispedirlo all’istituto finanziario.

Nel caso dell’apertura di un conto relativo a una società, anche in questo caso, verranno richieste delle informazioni riguardanti quest’ultima. Sarà necessario esplicitare il luogo in cui si trova l’azienda, l’attività di cui si occupa e i dati relativi agli amministratori e ai soci. Il tutto dovrà essere certificato mediante firma digitale. Aprire un conto corrente online farà guadagnare tempo ed evitare noiose file agli sportelli.

Apertura di un conto corrente in un Paese extraeuropeo

Non sempre aprire un conto estero assicura una totale riservatezza. Infatti l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico ha generato un sistema di informazione tra Stati differenti. Questo sistema permette ai vari Paesi di essere informati relativamente ai conti correnti presenti negli stessi. è data la possibilità di aprire un conto corrente in qualsiasi Paese ma è sempre bene informarsi riguardo le normative estere per evitare qualsiasi tipo di problema. è consigliabile informarsi anche riguardo i costi delle operazioni e i documenti che servono per aprire il conto. Per eliminare qualsiasi dubbio è conveniente chiedere informazioni mediante posta, preferibilmente di tipo cartaceo.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.