Cambio Euro / Dollaro USA

Una delle coppie che attira maggiore liquidità nel mercato delle valute internazionali è senza dubbio EUR/USD, ossia il “cross” che definisce il cambio tra la moneta unica europea e il dollaro statunitense. La consistente quantità di capitale coinvolta in queste negoziazioni è riconducibile a diversi fattori macro-economici: anzitutto, la rilevanza dell’import-export tra il vecchio continente e l’America, e in secondo luogo l’utilizzo del dollaro USA come valuta di scambio a livello planetario. Se ti interessi di azioni, indici, Borsa, ma anche di Forex, dovresti quindi sempre tenere sotto costante osservazione le quotazioni del cambio euro dollaro.

Dove trovare le quotazioni EUR/USD

Navigando sul web, potrai trovare diversi siti specializzati che illustrano la quotazione EUR/USD in tempo reale. Potrai notare che questo valore è espresso con un’unità seguita generalmente da 4 decimali, come nel seguente esempio: EUR/USD = 1,2345. Ciò sta ad indicare che con un euro si possono acquistare un dollaro e 23 centesimi. Per quel che riguarda gli ultimi 2 numeri, ossia i millesimi 0,0045, questi sono indicati con il termine “pips” e corrispondono all’unità di misura minima della quotazione.

Tramite le negoziazioni internazionali, i “pips” cambiano continuamente, effettuando piccoli balzi verso l’alto o verso il basso. Queste modifiche sono di grande importanza, sia nei mercati azionari che nel trading online. Aprendo un account presso un broker, potrai infatti tentare di accumulare dei profitti grazie a queste micro-variazioni del valore della quotazione, operando sul Forex o con le opzioni binarie. Le piattaforme di trading online costituiscono inoltre un’altra risorsa dove poter trovare dati aggiornati in tempo reale sulle quotazioni delle valute internazionali, comprese quelle del cambio euro dollaro.

Cambio EUR/USD: andamento storico

Dal momento della sua introduzione nei mercati valutari, l’euro si è dimostrato quasi sempre più forte rispetto al dollaro statunitense, a volta sfiorando dei picchi veramente interessanti per gli esportatori verso gli USA e per i consumatori europei. Il valore massimo raggiunto da questo cambio si è attestato intorno a 1,60, una quota che ha consentito a molti addetti ai lavori di concludere degli affari interessanti, acquistando merce made in USA a prezzi convenienti (dogana e tasse permettendo).

Il valore fatto registrare nel mese di febbraio 2018 dalla coppia EUR/USD si è mediamente attestato su 1,23. Questa quotazione ha comunque subito delle variazioni consistenti nel corso degli ultimi due decenni. Dal minimo storico di 83 centesimi del 1999, si è passati ai citati massimi del 2008 (1,60), per poi livellarsi su un territorio stabile durante gli ultimi due anni, con una quotazione intorno a 1,10 nel 2015 e 2016. Osservando questi dati, puoi ben capire come le quotazioni euro dollaro siano particolarmente sensibili a cambiamenti continui, influenzati da eventi sia geo-politici che economici. Monitorare queste quotazioni ti permetterà di comprendere molti altre dinamiche della finanza globale.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tutti i contenuti di questo sito sono solo a scopo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio oppure consulenza all’investimento in qualsiasi strumento finanziario.