Calcolo Cessione del Quinto: Come Farlo Correttamente

La cessione del quinto dello stipendio è una maniera particolare grazie alle quale si può ottenere un prestito. Tale forma di prestito è rivolta esclusivamente alla categoria dei lavoratori dipendenti, sia pubblici che privati, ed ai pensionati. Il nome cessione del quinto del quinto deriva dal fatto che l’importo con cui si può rimborsare la rata dal prestito può essere del valore massimo di 1/5 dello stipendio netto mensile o pensione percepita. La durata massima per restituire il prestito è fissata in 10 anni (120 mesi) e la minima in 2 anni (24 mesi).

Le caratteristiche del prestito

Il prestito erogato non può in nessun caso superare la durata del contratto di lavoro, fatto salvo per i dipendenti pubblici che possono decidere di continuare a pagare il debito con la propria pensione.  La legge indica che l’età massima che si deve avere alla scadenza del prestito non può superare il 90 anni di età, anche se alcuni gruppi bancari facendo ricorso al fondo previdenziale ex inpdap riescono ad arrivare sino al 95esimo anno di età.

E’ previsto ancora il ricorso all’atto della stipula del contratto anche di quello di una polizza assicurativa, che protegge il contraente nei caso di rischio vita o perdita dell’impiego. In questo ultimo caso l’assicurazione interviene per il pagamento delle rate, rifacendosi però sul valore del TFR (trattamento di fine rapporto) del lavoratore fino a quel momento maturato. Il prestito viene erogato direttamente dall’istitituo di previdenza o dalle finanziarie e banche convenzionate e generalmente ci si può accedere facendo domanda all’ente previdenziale o tramite lo’ente finanziario.

Una volta che il prestito viene approvato, generalmente entro 60 giorni dalla presentazione della domanda, esso viene erogato direttamente sul conto del richiedente e le rate del prestito sono trattenute direttamente dall’ente pensionistico o datore di lavoro mensilmente sullo stipendio o pensione del richiedente. Le quote trattenute mensilmente vanno poi in un fondo che serve a pagare il prestito che viene erogato. In tale forma di prestito non sono richieste ulteriori garanzie oltre al proprio stipendio o pensione e rappresenta quindi la formula migliore e più sicura per ottenere la liquidità desiderata.

Calcolo della cessione del quinto

Per conoscere con esattezza la propria quota a disposizione per la cessione del quinto ci si deve necessariamente rivolgere all’ente erogatore dello stipendio o della pensione per via diretta o tramite un ente finanziario che si occupa della pratica. Una volta effettuata questa richiesta, la cui risposta generalmente avviene salvo imprevisti burocratici in 30 giorni, si ottiene uno specchietto che indica al momento l’importo della quota massima cedile. La quota dipende dall’importo della propria pensione o stipendio, quindi l’importo del prestito che si potrà ottenere sarà più altro quando più alto è il valore dello stipendio o pensione.

Una volta ottenuto questo calcolo si può scegliere attraverso vari preventivi la forma migliore più adatta alle proprie esigenze. La cessione del quinto non è immodificabile nel corso del tempo, ma se non è totalmente sfruttata di può rinegoziare ogni 4 anni dalla sua stipula. In questo caso restano da considerare i limiti di età in precedenza enunciati. Tale possibilità è particolarmente utile se sopravvengono ulteriori necessità di liquidità e si possono sfruttare anche delle modifiche dei tassi di interesse applicati.

Per avere un’idea indicativa della propria quota cedibile e della rata un sito utile disponibile su internet da poter consultare gratuitamente è il seguente. Grazie a questa pagina si può avere un’idea sulla propria quota cedibile e sul valore della propria rata inserendo i propri dati anagrafici ed il valore della propria pensione netta. Oltre all’importo della quota si possono sviluppare i relativi piani di ammortamento del proprio prestito. Uno volta fatto questo se si trova la soluzione corretta per le proprie esigenze si può procedere anche alla richiesta del prestito. In definitiva la cessione del quinto è la forma più sicura e certa per ottenere un prestito senza dover presentare ulteriori garanzie personali.  L’importante è scegliere l’ente finanziario o erogatore migliore guardando l’affidabilità finanziaria ed i migliori tassi di interessi proposti

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.