Bonus Prima Casa Under 36: ecco i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente fornito nuove indicazioni in merito agli incentivi per l’acquisto della prima casa destinati ai giovani under 36. Questi chiarimenti arrivano in seguito all’ultima proroga introdotta dal decreto Milleproroghe, che ha esteso il termine per i contratti preliminari registrati entro il 31 dicembre 2023.

Le istruzioni pubblicate dall’Agenzia delle Entrate delineano le modalità di accesso a queste agevolazioni fiscali, che prevedono esenzioni e riduzioni per i giovani acquirenti under 36 di un’abitazione principale. Tali incentivi rappresentano un importante strumento di sostegno per agevolare l’ingresso nel mercato immobiliare di questa fascia di popolazione.

Punti chiave

  • Chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sulle agevolazioni per i giovani under 36 nell’acquisto della prima casa
  • Proroga al 31 dicembre 2023 per i contratti preliminari registrati
  • Esenzioni e riduzioni fiscali per i giovani acquirenti under 36
  • Incentivi finalizzati a facilitare l’accesso al mercato immobiliare
  • Informazioni dettagliate sulle modalità di applicazione delle agevolazioni

Bonus prima casa under 36: le novità sulle agevolazioni per i mutui nel 2024

Il Governo italiano ha introdotto una serie di agevolazioni fiscali per favorire l’autonomia abitativa dei giovani di età inferiore a 36 anni. Con l’ultima circolare (n. 14/E del 18.06.2024), l’Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori chiarimenti sui requisiti necessari per beneficiare del “bonus prima casa under 36” e sulle nuove indicazioni relative al termine fissato per l’acquisto dell’immobile.

Requisiti per beneficiare del pacchetto di incentivi

Per accedere alle agevolazioni riservate ai giovani under 36, è necessario soddisfare i seguenti requisiti:

  • Avere un’età inferiore ai 36 anni al momento dell’atto di acquisto
  • Acquistare un’abitazione da adibire a propria prima casa
  • Non essere titolari, neppure in comunione con il coniuge, di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su altra casa di abitazione nell’ambito del territorio italiano
  • Avere un ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) inferiore a 40.000 euro annui

Nuove indicazioni con riferimento al nuovo termine fissato

L’Agenzia delle Entrate ha inoltre fornito ulteriori chiarimenti in merito al nuovo termine fissato per l’acquisto dell’immobile. Secondo le nuove indicazioni, i giovani under 36 dovranno provvedere all’acquisto dell’abitazione entro il 31 dicembre 2024 per poter beneficiare delle agevolazioni mutui prima casa under 36. Questo termine rappresenta una novità rispetto alle precedenti disposizioni, pertanto è importante che i potenziali beneficiari si informino attentamente sulle nuove indicazioni bonus prima casa under 36 per non perdere l’opportunità di usufruire di questo importante requisiti bonus prima casa under 36.

Requisiti bonus prima casa under 36

Bonus Prima Casa Under 36: Chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente pubblicato preziose indicazioni e chiarimenti sul bonus prima casa destinato ai giovani under 36. Queste nuove istruzioni forniscono maggiori dettagli sulle modalità di accesso agli incentivi e sulla loro applicabilità nel 2024, in seguito all’ultima proroga introdotta dal decreto Milleproroghe per i contratti preliminari registrati entro il 31 dicembre 2023.

Tra i principali chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate, troviamo:

  • Requisiti di accesso al bonus prima casa under 36: l’agevolazione è riservata ai giovani di età inferiore ai 36 anni che non hanno mai posseduto un’altra abitazione in precedenza.
  • Scadenza per la registrazione del contratto preliminare: il decreto Milleproroghe ha esteso il termine al 31 dicembre 2023, permettendo così l’accesso al bonus anche per gli acquisti effettuati nel corso del prossimo anno.
  • Termine per il perfezionamento dell’atto di compravendita: l’atto definitivo di acquisto deve essere stipulato entro il 30 giugno 2024.

Queste nuove indicazioni fornite dall’Agenzia delle Entrate rappresentano un importante chiarimento per tutti i giovani under 36 interessati a beneficiare degli incentivi legati all’acquisto della prima casa abitativa.

È fondamentale che i potenziali beneficiari seguano attentamente le istruzioni agenzia entrate bonus prima casa under 36 per sfruttare appieno le agevolazioni e i vantaggi previsti dal bonus. Grazie a questa guida, il percorso verso l’acquisto della prima casa sarà più chiaro e accessibile per i giovani italiani.

Agevolazioni fiscali per l’acquisto della “prima casa abitativa”

Il decreto legge n. 73/2021, noto come decreto “Sostegni bis”, ha introdotto una serie di agevolazioni fiscali per l’acquisto della “prima casa abitativa” da parte di soggetti di età inferiore a 36 anni, con ISEE non superiore a 40.000 euro. Queste agevolazioni prevedono l’esenzione dalle imposte d’atto (imposta di registro, imposta ipotecaria e imposta catastale) e, per gli atti imponibili a IVA, un credito d’imposta pari all’IVA corrisposta.

Per beneficiare di queste agevolazioni fiscali prima casa, i requisiti principali sono l’età inferiore a 36 anni e un ISEE non superiore a 40.000 euro. Inoltre, l’immobile acquistato deve essere destinato a prima casa abitativa, ovvero l’unica unità immobiliare di proprietà del contribuente nel territorio italiano.

Grazie a queste esenzioni fiscali acquisto prima casa, i giovani under 36 con ISEE entro i limiti stabiliti possono accedere a importanti requisiti per agevolazioni prima casa, al fine di agevolare l’acquisto della loro abitazione principale e favorire l’autonomia abitativa.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.