Bonus Pos 2021: Cos’è, Come Funziona e Quali Vantaggi Ha per Chi Possiede un’Attività

Il Bonus Pos 2021 è tra le iniziative messe in atto dal Governo italiano finalizzate a supportare le imprese e i cittadini in un momento di incertezza economica come quella collegata all’emergenza sanitaria. In questa guida avrai a disposizione tutte le informazioni su come funziona e quali sono i vantaggi.

Cos’è il Bonus POS 2021

Il POS è uno strumento indispensabile per offrire ai tuoi clienti la possibilità di concludere le transazioni di pagamento nel modo più semplice e soprattutto utilizzando le diverse soluzioni digitali. Un prodotto che prevede dei costi sia per quanto riguarda l’acquisto, sia per il suo utilizzo come commissioni o canoni. Il Bonus POS nasce al fine di semplificare l’utilizzo del terminale per la tua azienda, con un sostegno dal punto di vista fiscale. Un’iniziativa introdotta nel 2019 con la legge n° 124 e oggi inserita all’interno del Decreto legge del 30 Giugno 2021, finalizzato a porre in essere misure straordinarie di sostegno economico e fiscale, per il cittadino e per le imprese.

Come funziona e le novità introdotte

Il Bonus POS 2021 si basa su un’agevolazione economica, quindi non riceverai uno sconto in fattura, ma otterrai un credito d’imposta da inserire nella tua dichiarazione dei redditi. Ciò significa che il Bonus POS non si applica in automatico, ma sarà soggetto a una tua richiesta diretta. Ma come funziona? Otterrai una restituzione per tutte le commissioni che ti saranno addebitate dal 1° luglio 2021 fino al 31 giugno 2022. Il Decreto Legge del 30 giugno ha inserito una serie di novità per quanto riguarda le percentuali di credito d’imposta e per ciò che riguarda la tipologia di spese.

Nel primo caso rispetto alla legge 124/2019, che prevedeva uno sconto fiscale pari al 30% delle commissioni eseguite nel corso dell’anno, oggi avrai il grande vantaggio di richiedere fino al 100%. A questo si aggiunge che è stato previsto una doppia forma di agevolazione fiscale, con la possibilità di ottenere un supporto economico anche per l’acquisto e il noleggio di un sistema POS. L’importo che potrai aggiunge va dal 10% a un massimo del 70% in base alle commissori annue: in ogni caso non potrai superare la somma di 160 €.

Inoltre, è stato previsto un ulteriore sostegno economico pari a un massimo di 320 € se decidi di adottare dei sistemi di pagamenti evoluti e digitali nella tua impresa. Le operazioni che saranno oggetto di credito d’imposta sono quelle che fanno riferimento a transazioni avvenute attraverso strumenti di pagamento tradizionali, come carta di credito, di debito o prepagata, oppure gli strumenti digitali, tra i quali si considera la PayPal o sistemi simili, e le attività con l’impiego di Google Pay e Apple Pay.

bonus pos 2021
Bonus Pos 2021

A chi si rivolge l’iniziativa

Devi considerare che il Bonus POS 2021 si rivolge a una particolare tipologia di soggetti che devono avere dei requisiti specifici. Per ricevere questa agevolazione dovrai, in primo luogo avere un terminale POS funzionante e attivo e disporre di un’impresa registrata con partita IVA, oppure di un bed & breakfast o una casa vacanze, anche se sono attività esentate dal pagamento del credito d’imposta. Inoltre, sarà necessario che gli incassi totali dell’attività della tua impresa non superino i 400.000 € annui per ottenere il Bonus POS sulle commissioni e i 200.000 € per quello sull’acquisto.

Come ottenere il Bonus POS e i documenti da conservare

Per richiedere il Bonus POS 2021 dovrai eseguire la domanda esclusivamente in via telematica, attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate, accedendo con le credenziali della tua azienda e compilando il modello F24. Per calcolare l’importo totale su cui si dovrà applicare l’agevolazione fiscale, dovrai fare riferimento alle commissioni che vengono registrate dalla banca o dal servizio POS a cui aderisci che, in base alla nuova normativa, ti verranno inviate via PEC entro il 20 del mese successivo. Al fine di un controllo sarà utile conservare tale documentazione per avere un riscontro certo delle somme spettanti in quanto a credito d’imposta.

I vantaggi dell’iniziativa

Il Bonus POS 2021 può essere considerato conveniente? La risposta a questa domanda è positiva e a testimoniarlo vi è stata la riconferma di questa iniziativa, data l’adesione da parte degli esercenti e degli imprenditori. Ma quali sono i vantaggi per la tua attività d’impresa? In primo luogo devi considerare che il POS è uno strumento che semplifica i pagamenti, rendendoli sicuri e soprattutto permettendoti una gestione digitale, ma è un servizio che prevede dei costi: grazie al Bonus POS 2021 otterrai un’agevolazione fiscale che ti permetterà di recuperare in modo indiretto le commissioni pagate per ogni transazione.

Altro aspetto che devi considerare è la possibilità di usufruire di un sostegno per supportare l’investimento iniziale dell’apparecchio, un fattore determinate soprattutto se hai un’attività che necessita di casse automatiche, diversi terminali POS e sistemi di pagamento senza la presenza di personale. Infine, se disponi già di un POS e vuoi potenziare i servizi di pagamento attraversi l’uso di strumenti evoluti, come i prodotti smart o con i gateway via web, potrai ottenere un ulteriore sostegno, che ti permetterà di modernizzare la tua azienda e renderla competitiva in un mercato in continua evoluzione.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tutti i contenuti di questo sito sono solo a scopo informativo e non intendono in alcun modo costituire sollecitazione al pubblico risparmio oppure consulenza all’investimento in qualsiasi strumento finanziario.