Categoria: Banche e Assicurazioni

Bonifico Urgente: Cos’è, come si Fa e Quanto Costa

Fino al 28 aprile 2014 per bonifico bancario urgente si intendeva un bonifico del valore superiore ai 50.000 euro. Oggi, invece, per bonifico bancario urgente si intende un’operazione bancaria che ti permette di far accreditare sul conto del destinatario la somma da te disposta entro poche ore (solitamente un paio) dalla conferma dell’operazione. Questo avviene sfruttando un circuito interbancario veloce che permette di gestire singolarmente le operazioni, eseguendole una alla volta, praticamente in tempo reale, anziché in blocco, a fine giornata con le trasmissioni dei dati informatici serali.

Considerando che oggigiorno in tutta l’area SEPA, ovvero nel sistema unico dei pagamenti dell’area euro, l’accredito effettivo di un bonifico bancario avviene normalmente il giorno lavorativo stesso (purché richiesto entro un determinato orario concordato col proprio istituto bancario, solitamente entro le ore 14), per ovvie ragioni, la maggiore velocità richiesta alla transazione avrà necessariamente un costo. Spesso piuttosto elevato. Per questo motivo è assolutamente consigliabile utilizzare tale forma di bonifico solamente in presenza di reali motivazioni d’urgenza o in caso di cifre piuttosto rilevanti.

Come Risparmiare con il Mutuo con la Surroga e la Rinegoziazione

Avete un mutuo ma volete risparmiare sulle rate del vostro piano di rimborso? Ritenete di essere troppo pressati dalle condizioni della banca? Ebbene, non vi rimane di fare come decine di migliaia di italiani hanno già fatto nel corso degli ultimi anni, attingendo alle opportunità della surroga e della rinegoziazione. Ma in che cosa consistono queste procedure?

La surroga

La surroga è un’operazione di sostituzione del mutuo con mantenimento dell’originaria garanzia ipotecaria. In altri termini, il mutuatario che avesse trovato delle condizioni più appetibili presso altra banca, può richiedere a quest’ultima domandando che subentri nel rapporto di finanziamento originario, sostituendosi alla prima banca in qualità di creditrice e beneficiaria della garanzia ipotecaria.

Nuovi Assegni Digitali: cosa Sono e come Funzionano

Ancora poco conosciuti, nel più ampio processo di digitalizzazione del Paese, hanno fatto la loro comparsa gli assegni digitali. Ma di che cosa si tratta? In realtà, il cambiamento non è “epocale” per gli utenti, ma solo perché gli utilizzatori degli assegni non vedono l’impatto di tale novità. Lo stesso non si può certamente dire per le banche, che con la nuova versione della procedura Check image Truncation, non riceveranno più gli assegni cartacei che sono negoziati dalle banche controparti, tratti dai propri clienti, bensì un documento digitale che sostituisce quello cartaceo.

Come confermato dall’ABI, pertanto, sparisce la circolazione degli assegni cartacei una volta che questi vengono incassati o versati in banca, sostituita interamente da un assegno digitale che ha la stessa validità ad ogni effetto di legge, con l’ovvio beneficio di poter apportare vantaggi in termini di lavorazioni, rischi, costi. Come detto, la nuova procedura non incide sulle modalità di utilizzo e di versamento degli assegni da parte dei clienti, tanto che sia la fase di emissione che quella di versamento degli assegni non subiranno variazioni per i clienti bancari, rimanendo ancora in forma cartacea.

Come Ottenere una Cessione del Quinto dello Stipendio

La cessione del quinto è una forma particolare di prestito personale riservata ai consumatori e che coinvolge direttamente il datore di lavoro. Se stai cercando una cessione del quinto dello stipendio, devi sapere che esistono vari operatori creditizi abilitati ad erogare questo tipo di finanziamento e sono quelli indicati nel testo unico delle norme bancarie n. 385/1993, che corrispondono alla maggior parte delle banche e finanziarie che operano sul territorio nazionale.

Devi operare come se stessi cercando un normale finanziamento, pertanto dovrai farti fare una serie di preventivi che indichino chiaramente il tasso di interesse, la durata del prestito ed il piano di ammortamento, in modo da poter avere, a colpo d’occhio, già una prima idea del prodotto migliore.

Prelievo Forzoso sui Conti Correnti: Cos’è e Quando è stato Applicato in Italia nel Passato

Il prelievo forzoso, detto anche tassa patrimoniale, è una procedura straordinaria, riservata a casi di particolare emergenza, che può utilizzare il governo a sua discrezione, anche senza preavviso, e prevede di applicare una tassa straordinaria su tutti i conti correnti di tutte le banche al fine di trovare una soluzione ad una crisi finanziaria del paese non risolvibile con interventi di politica monetaria ordinari.

Talvolta viene stabilito un importo sotto il quale non applicare il prelievo, ma può anche essere preso in considerazione qualsiasi deposito con saldo attivo, e la percentuale della riscossione viene decisa secondo il fabbisogno del governo.

CVV: cos’è il Codice, a cosa Serve e dove si Trova

A tutti sarà capitato di fare un acquisto online e di pagare con la propria carta di credito. Ad un certo punto (salvo rare eccezioni, prima o poi accade in ogni sito internet), viene richiesto di inserire il CVV (a volte chiamata CVC o anche CVV2). Che cos’è? A che cosa serve? Ma soprattutto, dove si trova? I seguenti paragrafi provano a dare una risposta a tutte queste domande.

L’acronimo CVV sta per Card Validation (o Verification) Value e costituisce un codice di verifica della vostra carta di credito, utilizzato per garantire un ulteriore livello di sicurezza, importante in particolar modo nel caso di acquisti o altri pagamenti effettuati online, caratterizzati da un più alto tasso di rischio (clonazione). È bene precisare che il codice CVV può essere indicato, in determinate situazioni, con altre sigle simili: in primo luogo CVV2 (Card Validation/Verification Value 2), CVC (Card Validation/Verification Code). In ogni caso, tutte queste sigle indicano il medesimo codice che svolge la stessa funzione di protezione della carta.

Arrivano le nuove Banconote da 100 e 200 Euro

Il 17 settembre sono state presentate a Francoforte, dalla Bce (Banca Centrale Europea), le nuove banconote da 100 e 200 euro, facenti parte del processo di ammodernamento delle banconote della serie, chiamata Europa, iniziato nel 2013 con l’introduzione della nuova banconota da 5 euro e continuata negli anni successivi con i 10 euro e i 20 euro fino alla banconota da 50 euro introdotta ad Aprile 2017.

La serie Europa quindi si completerà ufficialmente il 28 maggio 2019 quando, anche queste due ultime banconote appena presentate, entreranno in vigore. Si chiude, così, il ciclo della moneta europea in quanto i tagli da 500 euro, pur rimanendo validi, non verranno più prodotti essendo il tipo meno utilizzato dai cittadini europei. Tramite il video qui sotto puoi vedere il breve spot di presentazione ufficiale pubblicato dalla BCE:

Quando entreranno in circolazione le nuove banconote cosa succederà?

Le nuove banconote da 100 e 200 euro entreranno in vigore da maggio 2019, ovviamente come già successo per la messa in circolazione dei tagli precedenti negli anni passati, le vecchie banconote manterranno il loro valore legale finché non saranno completamente sostituite dalle nuove; ad esempio ad oggi le vecchie banconote da 5€ (le prime ad essere rinnovate nel 2013) sono ancora valide pur essendo sempre meno frequenti, in quanto non è stato specificato se e quando andranno precisamente fuori corso.

Il motivo della presentazione così anticipata rispetto l’entrata in vigore, quasi un anno, è per permettere in questo lasso di tempo abbastanza lungo alle banche e ai punti vendita di recepire le modifiche per l’accettazione e il controllo delle nuove banconote ed adattare i propri macchinari, sopratutto nei casi dei distributori automatici dove, in passato, ci sono stati non pochi problemi di compatibilità all’atto del cambio banconote.

Caratteristiche delle nuove banconote ed innovativa tecnologia anti-falsari

Le prossime banconote da 100 e 200 euro in fatto di novità tecnologiche anti-contraffazione sono il non plus ultra pur non compromettendo la facilità di controllo. Per sconfiggere i falsari in una battaglia che esiste fin dalla stampa della prima banconota, sono state messe in campo tutte le più sofisticate innovazioni per la creazione di questi nuovi biglietti. Verranno utilizzate caratteristiche simili a quelle già viste con i tagli della nuova serie attualmente in circolazione e la grafica inconfondibile riprenderà quanto già visto andando a completare la serie. La banconota da 200 euro diventerà quella ti taglio più alto poiché non è più prevista la produzione delle banconote da 500 euro.

Saranno presenti i due volti di Europa, il ritratto nella striscia sulla destra e l’ologramma in filigrana, mentre la cifra in basso a sinistra, ruotando la banconota, cambierà colore dal verde smeraldo al blu mostrando contemporaneamente i simboli “€”. Quest’ultima misura di sicurezza è presente anche negli altri tagli, ma nelle banconote da 100 e 200 euro è stato notevolmente perfezionata. La striscia argentata, oltre al ritratto di Europa, mostra il motivo architettonico e il simbolo dell’euro ripresentato in dimensioni maggiori. La grande novità consiste nell’introduzione del nuovo effetto ottico denominato “satellite”; posizionato in alto a destra, dove si vedrà il simbolo dell’euro roteare attorno al numero 100 oppure 200 muovendo la banconota.

Altra novità rispetto quelle attualmente esistenti è l’altezza delle banconote che sarà uguale a quella da 50 euro, ma rimarranno più lunghe per permettere di essere individuate più facilmente all’interno di un portafoglio e renderle meno soggette all’usura oltre che più agevolmente accettabili dai distributori automatici. Ovviamente le banconote di taglio più alto sono quelle più appetibili da falsificare, motivo per cui è stata posta particolare attenzione nel cercare di contrastare al massimo questa attività illecita.

Le banche dei paesi che adottano l’euro avranno circa nove mesi in anticipo le forniture di nuove banconote per mettere alla prova i sistemi di sicurezza e controllo ed adattare le macchine automatiche al riconoscimento delle intervenute modifiche. Negli ultimi anni il fenomeno della falsificazione è rimasto stabile, segno che comunque l’uscita delle banconote della serie Europa ha contribuito ad evitare l’espandersi del fenomeno, ma desta sempre molta preoccupazione nelle istituzioni, e la strada è ancora lunga.

Quali Documenti Occorrono per Ottenere un Prestito o Finanziamento

Se sei intenzionato a richiedere un prestito per avere liquidità, oppure intendi finalizzarlo all’acquisto di un bene, dovrai preparare della documentazione che ti verrà richiesta per poter istruire la tua pratica. Se sei tu a dover scegliere a quale istituito rivolgerti, puoi fare una ricerca on line per confrontare i vari prodotti di prestito che offrono banche e finanziarie.

È importante infatti cercare di ottenere il finanziamento ad un tasso di interesse che sia il più conveniente possibile ed è per questo motivo devi chiedere dei veri e propri preventivi che ti permetteranno di vedere sapere quanto costerà l’operazione in termini di interessi applicati e quindi quanto dovrai restituire in tutto. Fatta questa prima ricerca è bene iniziare a preparare la documentazione, che solitamente è la medesima per tutti gli operatori finanziari.

PrestitoCaratteristicheImporto MassimoPreventivo Gratis
facile prestito
www.prestito24ore.com
Cessione del Quinto60.000 €richiedi prestito
facile prestito
www.avveniregarantito.com
Prestito Rapido e Facile80.000 €richiedi prestito
prestito popolare
www.prestitopopolare.it
Trasparente e Condizioni Vantaggiose. 80.000 €richiedi prestito
ibl cessione del quinto
www.iblbanca.it
Cessione del Quinto75.000 €
si prestito
younited-credit.com
Prestito Personale50.000 €richiedi prestito

CRO Bancario: Cos’è, a Cosa Serve e Dove si Trova o Come si Richiede

Il CRO bancario è un codice che di riferimento per le operazioni che viene associato a un movimento bancario e alle transazioni come ad esempio il bonifico. Ogni cliente riceve un codice di undici cifre, ed è fondamentale per eseguire operazioni.

Si trova nelle ricevute di pagamento o si può richiedere presso l’istituto bancario. Questo codice è da non confondere con il TRN (Transaction Reference Number) che contiene al suo interno anche il codice CRO ma è composto diversamente.

Legge Bersani Mutui: Cosa Prevede e Vantaggi per chi deve Sottoscrivere un Mutuo

Se sei in procinto di acquistare casa in questo articolo troverai tutte le informazioni sulle agevolazioni previste dalla Legge Bersani, notizie molto importanti per chi deve sottoscrivere un mutuo e per tutti i mutuatari che hanno già sottoscritto un contratto di mutuo. In particolare nelle Legge si toccano diverse tematiche tra cui la rinegoziazione, la surroga, la portabilità e l’estinzione anticipata. Andiamo a vedere nel dettaglio di cosa si tratta.

Legge Bersani e rinegoziazione mutuo

Con il passare degli anni le condizioni contrattuali dei finanziamenti possono subire notevoli variazioni e portare notevoli vantaggi a tutti i debitori che hanno sottoscritto contratti di mutuo con tassi di interesse più elevati rispetto a quelli attuali.

Circuito VISA e Carte di Credito Visa: come Funzionano, dove Richiederle, Vantaggi e Garanzie

Sicuramente avrai già visto o almeno sentito parlare di una carta di credito. Questa particolare tessera di plastica fornita di banda magnetica e microchip è comunemente utilizzata per i pagamenti elettronici, quindi senza la necessità di utilizzo del contante reale.

Si differenzia rispetto alle normali carte di debito (bancomat) perché sul fronte della carta i dati, come numero della carta, nome dell’intestatario e data di scadenza sono in rilievo. Sul retro come nelle altre carte è presente il codice CVV o CVC, codice di controllo di tre cifre da utilizzarsi come verifica per le operazioni eseguite online.
Solitamente la carta di credito viene rilasciata, previa valutazione di merito, dalla banca presso la quale si detiene il rapporto di conto corrente. Le operazioni invece sono gestiti dai circuiti di pagamento; i più comuni sono Visa, Mastercard ed American Express.

Fido Bancario: Cos’è e Come Funziona, Costi, Vantaggi e Svantaggi

Da sempre, e soprattutto prima della progressiva finanziarizzazione del sistema bancario, gli istituti di credito si caratterizzavano per l’esercizio di un’attività in forte connessione con il territorio, attraverso la quale rispondevano principalmente alle esigenze di credito avanzate dalla popolazione. Tra le possibilità, per i clienti di un istituto di credito che intendano ottenere da questo dei fondi per iniziare un nuovo progetto o per realizzare un desiderio, c’è oltre ai classici finanziamenti anche un’alternativa molto più semplice, che si caratterizza per essere destinata a quei clienti con un minimo bisogno di liquidità e che non vogliano assoggettarsi al pagamento di un importo periodico predeterminato: il fido bancario. Scopriamone insieme le caratteristiche e i vantaggi.

Un affidamento bancario, altrimenti detto fido, può essere concesso sia a delle persone fisiche – privati – sia a quelle giuridiche – enti o anziende private – e viene normalmente deliberato dalla banca erogante successivamente ad una fase di istruttoria che comprende sia il profilo reddituale dell’azienda, che dei suoi soggetti operanti, per escludere qualsiasi rischio di utilizzo fraudolento o di infrazioni alla normativa antiriciclaggio vigente. Un’altra serie di controlli in capo all’istituto che concede l’affidamento consistono nella verifica della capacità reddituale dei richiedenti, ovvero, nella possibilità di vedere rimborsati gli importi affidati dalla banca, trascorso un congruo tempo ed al netto di tutte le spese connesse alla gestione del credito. Vien da sé che la richiesta di un affidamento bancario può rivelarsi una operazione anche complessa; molto dipende dalla situazione patrimoniale dell’azienda e dalla capacità reddituale dei richiedenti.

Come Fare un Bonifico Bancario: la Guida Completa

Il bonifico bancario, altro non è che un’operazione con cui si può, in maniera sicura e veloce, trasferire denaro ad un altro soggetto. Consiste in una transazione di denaro che virtualmente consente appunto di spostare una somma di denaro da un conto corrente ad un altro; chi fa il bonifico è il richiedente, chi lo riceve è il beneficiario. Con questa guida vogliamo chiarirti ogni tipo di dubbio e fornirti tutte le informazioni necessarie per poter eseguire un bonifico correttamente.

La modalità tradizionale per eseguire un bonifico bancario è quella di recarsi presso il proprio sportello bancario, solitamente lo stesso dove si è aperto il conto corrente, anche se molte banche permettono di poter eseguire questa operazione presso qualsiasi sportello grazie alla condivisione delle informazioni tra filiali della stessa banca. L’importante è identificarsi e fornire all’addetto di sportello (comunemente detto anche cassiere) gli estremi del proprio conto.

Orari Apertura Banche: Orari e Giorni di Apertura delle Principali Banche Italiane

Le banche sono uno di quei luoghi in cui spesso bisogna andare per sistemare tutte quelle questioni relative in generale al proprio conto, ai propri investimenti e alle proprie transazioni. Capita persino più volte alla settimana di doversi recare presso la propria banca, e nella maggior parte dei casi il compito, malgrado risulti spesso noioso in quanto prevede un’attesa più o meno lunga, non si può delegare a nessuno. Il presente articolo si propone lo scopo di passare in rassegna le principali informazioni relative ai giorni di apertura e agli orari delle maggiori banche italiane, al fine di agevolare coloro che necessitano di tali indicazioni sintetizzandole in un’unico testo.

La più grande banca italiana è certamente l’Unicredit, la quale conta ben 4.212 agenzie sparse su tutte le regioni del territorio italiano. L’Unicredit è aperta cinque giorni su sette, dal lunedì al venerdì. L’orario di apertura va, al mattino, dalle 08.20 fino alle 12.45, anche se alcune agenzie restano aperte fino alle 13.20. Al pomeriggio invece l’Unicredit è aperta ogni giorno dalle 14.30 fino alle ore 16.00, e in alcuni casi anche fino alle 16.35. Inoltre, a partire dal 14 ottobre del 2013, l’Unicredit ha ulteriormente esteso gli orari di apertura disponendo per alcune filiali l’orario continuato, per altre l’orario pomeridiano prolungato fino alle 19, e per altre ancora l’apertura anche il sabato mattina.

La seconda banca italiana per estensione è la Banca Monte dei Paschi di Siena, che conta 2.366 filiali disseminate su tutto il territorio nazionale. Anche questa banca è aperta cinque giorni alla settimana, dal lunedì al venerdì. L’orario di apertura mattutino va dalle 08.20 alle 13.20, con una possibile differenza di cinque minuti (nel qual caso diventa 08.25 – 13.25) a seconda della specificità dell’agenzia. L’orario pomeridiano va invece generalmente dalle 14.35 alle 15.55, ma anche in questo caso possono esserci delle piccole variazioni (di mezzora al massimo) dipendenti dalle disposizioni della singola filiale.

Come Ottenere un Prestito Personale: la Guida Completa

Se vuoi ottenere un prestito personale, dovrai innanzi tutto tenere a mente che questa operazione va gestita come un qualsiasi acquisto. Stai infatti comprando del denaro da una banca o da una finanziaria, che ripagherai poi con gli interessi, e pertanto è bene effettuare una ricerca preliminare per ottenere quello che stai cercando al miglio prezzo possibile. Online vi sono molti comparatori che possono darti informazioni interessanti in base alla cifra che vuoi richiedere ed al piano temporale di ammortamento che sceglierai per rimborsare il prestito, più sotto te ne elencheremo alcuni.

Anche i siti delle banche offrono, nella maggior parte dei casi, la possibilità di simulare la rata di un prestito, fornendoti anche il tasso di interesse. Attenzione quindi alle voci TAN e TAEG.  La prima è il tasso annuo nominale, ovvero l’interesse netto che viene applicato al tuo prestito. Ma è il TAEG, ovvero il Tasso Annuo Effettivo Globale che deve essere osservato, perché racchiude anche tutte quello spese, come incasso ed istruttoria ad esempio, che non vengono indicati nel TAN. Una volta trovato il prodotto finanziario di tuo interesse, potrai contattare la filiale più vicina a te dell’istituto di credito scelto per fissare un appuntamento, oppure richiedere subito un preventivo online su uno di questi comparatori.

Bonifico Europeo Unico: Cos’è, a cosa Serve e come si Effettua

Il Bonifico europeo unico SEPA ha sostituito il bonifico ordinario, si tratta di un cambiamento minimo per il consumatore che consente però di effettuare con la propria carta o il proprio conto un bonifico di effettuare un bonifico per qualunque altra nazione, permette la tutela dei pagamenti e degli acquisiti anche negli altri paesi, di un addebito in tempo reale e in euro e la possibilità di effettuare bonifici da pc e smartphone sempre.

Il bonifico bancario consente di trasferire denaro da un conto corrente ad un altro, è un’operazione gratuita o soggetta ad un pagamento. Vi sono delle modalità differenti per rendere rapido il trasferimento, vi sono poi i bonifici irrevocabili che riguardano la vendita di beni mobili e immobili, questo vuol dire che non può essere ritirato dopo la firma.

Affidabilità e Situazione Creditizia: cos’è e come verificarla con Mettinconto

Molte persone fisiche, giuridiche o aziende, per far fronte a spese impreviste o ad esigenze di investimento nel caso di attività economiche, si rivolgono ad istituti di credito o società finanziarie per richiedere un prestito ed avere maggiore disponibilità liquida. Purtroppo ottenere un prestino non è così immediato ma bisogna possedere dei requisiti che fanno presagire, all’ente erogatore del finanziamento, certezze sulla restituzione e cioè che il debito contratto venga saldato senza grandi problemi.

Solitamente tali garanzie nel richiedente vengono individuate, da chi concede il prestito, dal livello di reddito posseduto, livello di indebitamento in corso, condotta riguardante la restituzione di eventuali prestiti contratti in passato, altri elementi utili. Tali requisiti vengono definiti Affidabilità Creditizia e riscontrati valutando la Situazione Creditizia di chi ha intenzione di richiedere un prestito. Nello specifico viene valutato che il cliente non presenti situazioni di ritardo nei pagamenti o risulti inadempiente nella restituzione di prestiti contratti in precedenza.
Per la verifica della tua Situazione Creditizia e dei i requisiti di Affidabilità esistono servizi come METTINCONTO.

Prestito Ristrutturazione: Guida ai Migliori Prestiti per Ristrutturare Casa

Ti sembra arrivato il momento di dare una rinnovata alla casa o hai semplicemente voglia di cambiare qualcosa? Se quello che hai in mente è una ristrutturazione; questa guida fa al caso tuo fornendoti tutte le informazioni necessarie per valutare la possibilità di farti finanziare le spese che dovrai sostenere.

È molto probabile che in questi ultimi anni abbia sentito spesso parlare di ristrutturazioni, questo perché gli incentivi statali sono davvero interessanti per chi esegue questo tipo di operazioni e più avanti nell’articolo ne parleremo dettagliatamente. Inoltre il prestito è una formula molto utilizzata per chi non ha già pronta da utilizzare una riserva finanziaria o semplicemente preferisce non intaccare i propri risparmi. In un caso o nell’altro il prestito può essere un’ottima soluzione.

Prestito Facile di Intesa San Paolo: Caratteristiche, Costi e Vantaggi

In questi periodi di profonda crisi economica, i cittadini riscontrano difficoltà sempre maggiori nel trovare finanziamenti a tassi di interesse vantaggiosi e con clausole di garanzia limitate. Tenendo conto di questi importanti fattori, la banca Intesa San Paolo è stata in grado di mettere a disposizione un rivoluzionario tipo di finanziamento chiamato Prestito Facile. Questo tipo di prestito può essere richiesto, senza alcun tipo di problemi, sia da lavoratori autonomi sia da lavoratori dipendenti con un’età compresa tra i 18 e gli 80 anni.

Esso può essere stipulato anche da pensionati e da lavoratori dipendenti con contratto a tempo determinato. È necessario precisare però che questo tipo di prodotto di Intesa San Paolo non può essere utilizzato per acquistare beni immobili, ma dovrà finanziarie esclusivamente l’acquisto di beni e o servizi dedicati al soddisfacimento di esigenze personali o aziendali.

Mobile Banking: Dati, Banche ed Applicazioni per il Mobile Banking

Il cosiddetto “Mobile Banking” è un servizio fornito dalle banche attraverso cui la clientela può effettuare transazioni afferenti i propri rapporti (conto corrente, deposito titoli, ecc.) direttamente da un dispositivo mobile come ad esempio un tablet o uno smartphone. Tramite il servizio di Mobile Banking (analogamente al servizio di Internet Banking), il cliente può effettuare “da remoto” (vale a dire, senza la necessità di recarsi fisicamente presso lo sportello bancario) tutta una serie di operazioni connesse con i rapporti intrattenuti presso la propria banca.

Il Mobile Banking differisce dall’Internet Banking (normalmente utilizzato su computer fissi o portatili), in quanto in quest’ultimo il cliente opera accedendo al sito internet della propria banca: nel caso del Mobile Banking, invece, le operazioni avvengono attraverso un apposito software (una “applicazione” o, come comunemente viene chiamata, una “app“) fornito dalla banca e scaricato dal cliente sul proprio dispositivo.

Prefinanziamento Mutuo: Cos’è, Quanto Costa e Come Ottenerlo

In Italia, non sono molte le banche che sono in grado di mettere a tua disposizione una parte dell’importo del mutuo, prima che venga erogato. Si parla in questo caso di prefinanziamento mutuo. Cos’è? Quanto viene a costare? Come è possibile ottenerlo? In questo articolo, analizzeremo l’argomento in modo dettagliato, concludendo il tutto con le situazioni in cui il prefinanziamento mutuo risulta cosa assai pratica.

Possiamo definire il prefinanziamento mutuo come un vero e proprio anticipo che la banca di turno eroga per semplificare l’acquisto di un immobile. Il diretto interessato che vorrebbe saperne di più sul tema del prefinanziamento mutuo, dovrebbe discuterne con la banca, in quanto è proprio l’istituto bancario a cui ci si rivolge che si occupa di erogare nell’eventualità il prefinanziamento del mutuo ed in seguito il mutuo vero e proprio.

MutuoCaratteristicheCalcola Mutuo
mutui supermarket
www.mutuisupermarket.it
Compara on line i mutui di 66 banche e risparmia.
mutuo per la casa
www.supermoney.eu
Mutuo Casa

Rinnovo dei Contratti per i Bancari, la situazione ad Oggi

Il problema del rinnovo dei contratti per i lavoratori del settore bancario sta agitando le acque tra i lavoratori, i sindacati e le banche. La proposta fatta dall’associazione dei bancari italiani (ABI) nella persona di Patuelli è stata quella di richiedere una proroga del contratto in scadenza. Tale proposta porterebbe quindi a far traslare la scadenza prevista dei contratti bancari di un anno portandola di fatto alla fine del 2019. La motivazione di tale richiesta ha l’obiettivo di far evitare le presumibili disdette, che secondo il contratto sono state possibili a partire sin dal mese di giugno scorso in modo tale da rivedere le clausole dell’accordo con più calma.

L’accordo che è stato rinnovato l’ultima volta nel 2015, dopo che in tante banche ci fù uno sciopero generale dei lavoratori che consentì di arrivare ad un aumento dei salari. Per questa ragione il rinvio al 2019 con conseguente proroga potrebbe essere conveniente sia per le banche che per i lavoratori stessi. Un’ultima ragione della convenienza di spostare il rinnovo potrebbe essere quella di favorire la discussione dei rinnovi delle cariche sindacali previste nel mese di novembre.

Spese e Costi per Fare un Bonifico all’Estero

Per conoscere spese e costi di un bonifico estero, bisogna innanzitutto capire se per “estero” s’intende:

  • un Paese appartenente o meno all’area SEPA;
  • un Paese che ha o meno l’euro come valuta nazionale.

La SEPA (Single Euro Payments Area) è per l’appunto un’area a cui appartengono 34 Paesi europei, nata per volontà della Commissione Europea e guidata dall’EPC (European Payments Council). Tra gli obiettivi di quest’aggregazione di Paesi vi è quello di standardizzare e semplificare i pagamenti tramite bonifico tra gli Stati alla stessa appartenenti. Di conseguenza, i costi e le spese di tali bonifici esteri, così come il tempo d’esecuzione, non si scostano molto da quelli delle transazione di denaro nazionali. Per esempio, Gruppo BNL e Intesa San Paolo applicano una commissione di 4,50 euro su ogni bonifico estero in euro verso un Paese appartenente all’area SEPA, mentre Unicredit chiede 5,00 euro e Banca Monte dei Paschi di Siena 6,00 euro.

Banche Aperte il Sabato: Quali sono e che Servizi Offrono

In Italia ci sono molti istituti bancari, solitamente le banche più “famose” sono aperte dal lunedì al venerdì dalle ore 8-8.30 fino alle 14.00, in questo orario i dipendenti della banca hanno circa 45 minuti per pranzare e tornare a lavoro. Dalle 14.45 poi le banche sono aperte fino alle 15.45. Il Sabato sarebbe un giorno di chiusura per le banche ma alcune fanno questa eccezzione. Nelle città con più abitanti è più semplice trovare delle banche aperte anche il sabato.

A Milano ad esempio nella famosissima Piazza Gae Aulenti c’è una torre molto alta che misura ben 231 metri ď altezza che è la sede principale di Unicredit una delle più famose banche italiane. Questa banca è aperta il sabato dalle ore 9.10 alle 12.50. Come già detto prima questa è la sede principale perciò non posso dire con certezza se altri filiali siano aperte il sabato e con questi orari. Molto spesso delle banche che si trovavo all’interno di centri commerciali sono aperte anche il sabato, invece filiali più grandi tendono a restare chiuse il sabato come ad esempio Intesa San Paolo, la filiale alľ interno del Centro commerciale Bonola situato nella Zona 8 di Milano è aperto il sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Trasferimento e Cambio dell’ipoteca sul Mutuo, è Fattibile?

L’ipoteca è disciplinata dagli artt. 2808 e ss. del Codice Civile ed è un diritto reale di godimento. Il termine ”reale” deriva dal latino “rēs” che significa ”cosa”, pertanto l’ipoteca è un diritto sulle cose. Questo significa che essa segue il bene sulla quale insiste e tale bene, per la caratteristica della specialità propria di questo diritto, dev’essere puntualmente identificato. Se tu hai contratto un mutuo ipotecario per l’acquisto di un immobile che intendi vende prima della scadenza del finanziamento, le alternative che ti si prospettano sono tre:

  • vendita del bene con accollo del mutuo da parte del terzo acquirente;
  • estinzione del mutuo, cancellazione dell’ipoteca e vendita del bene libero da vincoli.

In nessun caso si può parlare di trasferimento dell’ipoteca originaria su un altro bene, così come non è giuridicamente prevista la transitorietà del mutuo originario.

MutuoCaratteristicheCalcola Mutuo
mutui supermarket
www.mutuisupermarket.it
Compara on line i mutui di 66 banche e risparmia.
mutuo per la casa
www.supermoney.eu
Mutuo Casa

MAV Bancario: Cos’è e Come si Paga un Bollettivo MAV

L’acronimo MAV sta a indicare un Pagamento Mediante Avviso e identifica una comune procedura interbancaria di tipo standard. Attraverso il pagamento di un apposito bollettino l’utente dispone il trasferimento dalla propria banca (detta esattrice) di una determinata quantità di denaro a quella del creditore, che viene chiamata istituto di credito assuntore. I bollettini MAV si caratterizzano per riportare:

  • l’importo da versare;
  • il codice identificativo di 17 cifre che consentono di individuare il singolo bollettino in maniera univoca. Si tratta di un elemento che differenzia questa tipologia di mezzo di pagamento dai semplici bollettini postali;
  • le informazioni che consentono di eseguire la procedura bancaria, come i dati anagrafici (nome e cognome) del debitore, la data di scadenza entro la quale fare il versamento e la causale del pagamento.

Bonifico Parlante per Risparmio Energetico o Ristrutturazione: Cos’è e Come si Fa

Il bonifico parlante è l’unica modalità attraverso la quale noi contribuenti possiamo usufruire delle agevolazioni fiscali per le spese che si sostengono per l’acquisto di mobili, per l’efficientamento energetico e per la ristrutturazione della propria casa. Per questo motivo bisogna fare molta attenzione nella compilazione del modello sia che questa avvenga online mediante il proprio homebanking oppure in una filiale bancaria o in ufficio postale.

Il bonifico per detrazioni fiscali, o meglio bonifico parlante, è l’unica modalità attraverso la quale noi contribuenti possiamo dimostrare le spese sostenute per la ristrutturazione della propria abitazione, per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, per gli interventi tesi al risparmio energetico e per quelli antisismici. Questa modalità di pagamento ci permette di fruire, infatti, di tutte quelle agevolazioni previste dalla normativa di riferimento. Per esempio, le spese che annualmente si sostengono per ristrutturare la propria casa possono essere detratte in sede di dichiarazione dei redditi fino al 50% mentre se la vogliamo rendere antisismica possiamo detrarre fino all’85%. L’ecobonus, invece, prevede una detraibilità fino al 65%.

Binck: la Banca del Trading Online, Caratteristiche e Servizi Offerti

Il trading online è uno mezzo che consente la compravendita di strumenti finanziari via internet. In Italia è disciplinato dal regolamento emesso dalla Consob, che lo individua come un servizio di acquisto e vendita online di azioni, obbligazioni, futures e titoli di stato. In questo panorama esistono piattaforme e servizi di vario genere, tra cui quello offerto dal Gruppo BinckBank attraverso Binck.

Il Gruppo BinckBank è specializzato negli investimenti attraverso la rete, dal 2012 ha attivato Binck, la succursale italiana. Questo servizio permette agli investitori di usare le proprie risorse in operazioni di trading utilizzando la loro piattaforma. Sfruttando la partnership con Fundstore, Binck offre oltre 5.000 prodotti ai propri clienti su cui investire, mantenendo sempre attenzione ai nuovi e remunerativi sbocchi offerti dalle nascenti possibilità finanziarie. Punto forte del servizio è la chiarezza e particolarmente i costi delle commissioni, molto bassi rispetto a tanti competitor. Il servizio consente di operare sui mercati internazionali, negoziando con varie valute e permette l’acquisto di titoli di stato, anche italiani. Interessante è il servizio di conto Demo, grazie al quale si può meglio capire il funzionamento della piattaforma. Basta connettersi al sito ed aprire il conto con pochi e semplici click. Serve un documento di riconoscimento valido, il Codice Fiscale e l’IBAN del conto corrente personale su cui si appoggerà Binck. Inoltre è previsto un Bonus di benvenuto di 200 euro in commissioni per le operazioni di trading.

Apple Pay in Italia: Come Funziona e Come Configurarlo, Carte e Banche Convenzionate

Se possiedi un prodotto Apple, quale un iPhone o Apple Watch, allora devi sapere che hai a tua disposizione un modo facile e sicuro che ti consente di effettuare pagamenti, inviare e ricevere denaro semplicemente utilizzando uno dei dispositivi che portano il marchio della famosa mela.

Apple Pay può essere utilizzato per le comuni transizioni di denaro come i pagamenti effettuati nei negozi o all’interno delle app, ma anche per gli acquisti online con Safari, sui mezzi di trasporto (solo in alcune aree geografiche) o per scambiare denaro da persona a persona e, ancora, in b.

Plafond Carta di Credito: Cos’è, Limiti e Come Incrementarli

Se hai una carta di credito o stai per richiederne una sicuramente avrai sentito parlare del plafond. Dietro questa parola spesso ritenuta ostica si nasconde un concetto molto semplice. Ecco cosa è il plafond e come incrementare i limiti alla carta di credito.

Prima di iniziare la disamina è bene ricordare che la carta di credito è uno strumento di pagamento che non prevede l’addebito immediato delle somme sul conto corrente, ma l’addebito nel mese, o nei mesi, successivi. Questo vuol dire che l’esercizio commerciale riceve subito i soldi ma gli stessi non sono scalati nell’immediato dal conto del compratore. L’uso della carta di credito viene quindi parificato a una sorta di prestito a breve termine e prevede anche il pagamento di tassi di interesse. Questo particolare è da tenere in considerazione soprattutto quando si richiede un aumento del plafond. Le banche inoltre pongono limiti al plafond anche per evitare che ci siano problemi nella riscossione delle somme.

Cos’è il plafond e come funziona

Carta PostePay: Come Evitare le Truffe

L’utilizzo della PostePay, uno dei sistemi di pagamento più utilizzati in Italia, offerto da Poste Italiane, sembra essere soggetto a diverse truffe che stanno pian piano minando la sicurezza e la credibilità di questa carta prepagata. PostePay risulta al momento una delle carte prepagate più utilizzate in Italia e uno dei più utilizzati strumenti per effettuare acquisti online. Pertanto, risulta essere uno strumento sul quale non vengono depositate ingenti somme di denaro. Ma andiamo a vedere quali sono effettivamente le truffe più comuni e come evitarle.

Questa tipologia di frode risulta essere una delle maggiori per via soprattutto dell’incremento degli acquisti online in questi ultimi anni. Le vittime vengono truffate nel momento in cui effettuato un acquisto su un sito internet e per il pagamento utilizzano la suddetta Poste Pay con i relativi dati. La truffa in questo caso si attua mediante prelievo sulla carta pari all’importo dell’oggetto acquistato senza che l’oggetto o il servizio vengano mai spediti o effettivamente ceduti. In tal caso è responsabilità del cliente verificare la sicurezza dei siti online nel quale si effettuano gli acquisti. Se il sito è sconosciuto e in fondo alla pagina non vengono mostrate particolari informazioni inerenti l’azienda che sta vendendo il prodotto, probabilmente allora il sito non è sicuro. Il consiglio quindi è sempre di accertarsi sulla sicurezza del sito sul quale si sta acquistando ed informarsi preventivamente su internet.

Calcolo Rata Prestito: come Calcolare l’Importo della Rata di un Prestito Personale

Vuoi ristrutturare casa o prenotare finalmente il viaggio dei tuoi sogni ma non hai abbastanza liquidità a tua disposizione? Il prestito personale è un valido alleato in questi casi, perché ti permette di ottenere immediatamente il denaro di cui hai bisogno da un istituto di credito, che dovrai poi rimborsare in comode rate mensili. Ma quale sarà l’importo di queste rate? Se sei intenzionato a calcolare l’importo della rata di un prestito personale questo è l’articolo che fa per te.

PrestitoCaratteristicheImporto MassimoPreventivo Gratis
facile prestito
www.prestito24ore.com
Cessione del Quinto60.000 €richiedi prestito
facile prestito
www.avveniregarantito.com
Prestito Rapido e Facile80.000 €richiedi prestito
prestito popolare
www.prestitopopolare.it
Trasparente e Condizioni Vantaggiose. 80.000 €richiedi prestito
ibl cessione del quinto
www.iblbanca.it
Cessione del Quinto75.000 €
si prestito
younited-credit.com
Prestito Personale50.000 €richiedi prestito

Prima di richiedere un prestito personale presso un istituto di credito, sarebbe opportuno calcolare anticipatamente quello che sarà l’importo effettivo delle rate da pagare. Ciò è molto importante non solo per capire quale sia il prestito più conveniente per le proprie specifiche esigenze, ma anche per verificare che l’importo che poi si dovrà versare mensilmente alla banca non sia eccessivamente oneroso rispetto al proprio reddito personale. In poche parole è bene accertarsi di essere in grado di rimborsare la banca prima di sottoscrivere un contratto del genere.

Confronta Mutui: i Migliori Mutui di Oggi

Sei alla ricerca di un mutuo che possa soddisfare tutte le tue necessità? Per fare la scelta migliore la soluzione è sicuramente quella di confrontare diversi preventivi. Sicuramente non è un’operazione facile, ma puoi tranquillamente servirti dei comparatori online senza la necessità di uscire di casa e recarti presso ciascuno degli istituti di credito che vuoi prendere in considerazione.

I comparatori sono aggiornati quotidianamente per cui potrai consultare i migliori mutui del giorno in cui effettui la ricerca. Per quella seguente, devi considerare l’esempio di un impiegato 35enne di Milano con uno stipendio di 2.600 euro al mese che necessita di un mutuo pari a 100.000 euro per un valore dell’immobile pari, invece, a 200.000 euro con una durata trentennale. Ad oggi, quelle elencate, sono le soluzioni più vantaggiose e convenienti inerenti i mutui a tasso fisso per la prima casa, quelli a tasso variabile per la prima casa e quelli per la ristrutturazione casa (con parametri, però, differenti). Ricorda, in particolare, che per l’acquisto della prima casa potrai accedere a diverse agevolazioni fiscali come la detrazione al 19% di tutte le spese legate al mutuo, come interessi o commissioni.

Prestito Poste: tutte le Tipologie di Prestiti Personali di Poste Italiane

Cerchi un prestito personale su misura delle tue esigenze economiche, da rimborsare in comode rate a condizioni vantaggiose? Poste Italiane propone prestiti su misura, facili da richiedere e ottenere e particolarmente indicati per far fronte a spese di importo contenuto, come quelli richiesti per l’acquisto di arredi, finanziare gli studi dei figli, un viaggio o sostenere spese per la casa. Ecco ne dettagli i principali prestiti di Poste Italiane.

Prestito più Conveniente, i migliori prestiti più Economici del Momento

Avere la possibilità di poter scegliere, tra i tanti prestiti attualmente sul mercato, quello più adatto alle tue esigenze è molto importante. Si tratta, infatti, di un’operazione delicata che influirà sul tuo stile di vita per diversi anni dal momento in cui deciderai di portarla a termine. Ecco perché confrontare tra loro i preventivi di vari finanziamenti ti aiuterà a trovare quello più conveniente del momento. E per farlo, non occorre nemmeno che tu esca di casa o ti sottoponga a file estenuanti presso gli istituti di credito. Grazie ai comparatori di preventivi online potrai fare il tutto comodamente seduto alla tua scrivania.

Una volta che avrai individuato la soluzione per te più vantaggiosa e conveniente, potrai persino effettuare la richiesta direttamente online, in modo gratuito e veloce con la possibilità di ottenere l’esito in tempi brevissimi. La prima cosa che devi comunque considerare è la finalità per cui richiedi il prestito. Potresti infatti trovarti nella necessità di acquistare un’automobile, di ristrutturare o arredare casa, di consolidare debiti precedenti o, semplicemente, di liquidità per affrontare la vita quotidiana. Considera sempre due parametri fondamentali, il TAN e il TAEG. Il TAN è il Tasso Annuo Nominale, ovvero il tasso di interesse inerente un intero anno solare. Ma è soprattutto il secondo, il Tasso Annuo Effettivo Globale, ad influenzare la convenienza di un prestito.

Mutuo 100 per Cento: Cos’è e le Banche che lo Offrono Oggi

Il cosiddetto mutuo al 100% non è certamente la consuetudine in ambito di finanziamenti ed è molto più complicato da ottenere rispetto ad un mutuo classico. Quando potrebbe esserti utile un prodotto di questo tipo? Semplicemente nel caso in cui tu non avessi la liquidità sufficiente per coprire la percentuale del valore dell’immobile che vuoi acquistare e che, solitamente, non è inclusa nel mutuo.

Le banche e gli istituti di credito, infatti, erogano normalmente un importo che è pari all’80% del valore dell’immobile che hai scelto. Ciò vuol dire che il rimanente 20% sarebbe interamente a tuo carico. Se, però, ti capita di non avere la somma per coprire questa percentuale, non hai altra scelta che optare per un prodotto di questo tipo. Una vera e propria perla rara, che non ti sarà facile trovare, e di cui dovrai valutare con la massima attenzione gli aspetti più importanti. Se, infatti, ti consente di avere a disposizione l’intero importo necessario per l’acquisto della tua prima o seconda casa, dall’altro avrai a che fare con tassi di interesse più alti e costi in generale molto più ingenti rispetto alla norma.

MutuoCaratteristicheCalcola Mutuo
mutui supermarket
www.mutuisupermarket.it
Compara on line i mutui di 66 banche e risparmia.
mutuo per la casa
www.supermoney.eu
Mutuo Casa

Come funziona esattamente un mutuo al 100%

Piano Ammortamento Mutuo: Ecco Come si Calcola

Se hai intenzione di accendere un mutuo puoi calcolare il piano di ammortamento del tuo mutuo in maniera completamente autonoma. Saprai di certo che quando si parla di piano di ammortamento si intende il percorso, rata dopo rata, che si andrà a fare negli anni e che porterà, al termine, all’estinzione totale del tuo debito. Il piano di ammortamento alla francese è quello attualmente più utilizzato. Avrai una quota capitale dapprima più bassa e successivamente più alta.

La quota di interessi è più elevata nei primi anni per diminuire con il tempo. La rata, in ogni caso, rimane costante per tutta la durata del tuo mutuo in caso di mutuo a tasso fisso. Ricorda sempre che la quota capitale è il risultato della differenza tra il capitale totale e la quota di interessi, calcolata di volta in volta sul debito residuo. Per calcolare il piano di ammortamento del tuo mutuo dovrai fare alcune operazioni matematiche o, in alternativa, potrai servirti di uno dei tanti fogli di calcolo disponibili tra cui uno dei principali è proprio Excel. Ecco come dovrai procedere in entrambi i casi.

Preventivo Prestito, i Servizi Online per Avere Offerte sui Prestiti Personali

Il prestito personale è un finanziamento non finalizzato. I prestiti che rientrano all’interno di questa categoria possono essere utilizzati per le esigenze di spesa più disparate senza dover comunicare alla banca oppure alla società finanziaria quali sono le finalità a cui si vuole destinare la somma di denaro erogata. Di conseguenza si ottiene una maggiore flessibilità ed è possibile utilizzare l’importo per un’ampia gamma di destinazioni d’uso.

Ad esempio, puoi chiedere un prestito personale per finanziare la ristrutturazione della tua casa, acquistare un veicolo (moto oppure auto), elettrodomestico oppure l’arredamento per la tua abitazione, effettuare un consolidamento debiti oppure far fronte a spese mediche o per un viaggio. In alternativa la finalità del finanziamento può essere semplicemente quella di ottenere della liquidità: in questo caso si parla di prestito di liquidità.

Prestito BNL: Tutti i Prestiti Offerti da Banca BNL

La banca bnl offre numerose tipologie di prestito che differiscono a seconda delle tue esigenze: se sei uno studente puoi richiedere un finanziamento specifico con il quale progettare il tuo futuro mentre se ciò di cui hai bisogno è una somma di denaro immediatamente disponibile puoi affidarti ai prestiti online. Non mancano i prestiti in agenzia disponibili su richiesta presso tutti gli sportelli bnl delle varie filiali dislocate sul territorio nazionale.

I prestiti online bnl

Si chiama BNL In Novo 1Click ed è stato creato in collaborazione con Findomestic; grazie ad esso puoi usufruire dell’erogazione di una somma di denaro in tempi brevissimi senza muoverti da casa e preparando i documenti attraverso la rete; tutto ciò è reso possibile con l’avvento della Firma Digitale, che permette inoltre di risparmiare totalmente sulle spese di istruttoria. In pratica sottoscrivendo BNL In Novo 1Click potrai contare sulla totale gratuità della pratica preoccupandoti solamente di preparare i documenti personali relativi all’identità e al reddito percepito; il finanziamento può arrivare ad un massimo di 100 mila euro.

Mutuo Immobiliare: Offerte Mutui per l’Acquisto delle Casa

Il mutuo immobiliare: una tappa fondamentale quando decidi di mettere su famiglia e desideri acquistare casa. Confrontarsi, però, con tutte le tipologie presenti sul mercato spesso non è semplice, anzi! La tecnologia, comunque, può aiutarti in questo mediante i moltissimi comparatori di mutuo presenti in rete che, in pochi minuti, ti offriranno una panoramica su quelle che sono le migliori offerte del momento in modo che tu possa decidere per quella che fa realmente al caso tuo.

MutuoCaratteristicheCalcola Mutuo
mutui supermarket
www.mutuisupermarket.it
Compara on line i mutui di 66 banche e risparmia.
mutuo per la casa
www.supermoney.eu
Mutuo Casa

La prima cosa che dovrai decidere è se optare per la sicurezza di un tasso fisso, per cui conoscerai l’importo della rata per tutta la durata del mutuo, o se scegliere, invece, il tasso variabile. In quest’ultimo caso avrai a che fare con una rata non costante che potrà crescere o diminuire da un mese all’altro a seconda di quello che sarà l’andamento del mercato finanziario. Fatto questo dovrai porti un altro quesito ovvero, che tipo di casa devi acquistare?

Prestiti Veloci: i Migliori Servizi Online per Ottenere un Prestito Velocemente

I prestiti veloci sono soluzioni che consentono agli utenti di entrare in possesso di importi liquidi ridotti (in genere non oltre i 5.000 euro, tuttavia si può anche arrivare a 70.000 euro) in tempi brevi e anche senza garante. Sono presenti diverse tipologie, tuttavia tutte si caratterizzano per una procedura semplificata rispetto a quanto accade con i prestiti personali. Infatti le somme vengono accreditate entro 48 ore dall’accettazione della tua richiesta di finanziamento.

I prestiti veloci vengono erogati da banche oppure da società finanziarie e sono stati studiati per andare incontro alle esigenze delle persone che necessitano di liquidità in tempi estremamente ridotti. La velocità nell’erogazione è legata al fatto che il prestito presenta importi e durata limitati.

Mutuo Chirografario: Cos’è e Definizione, Come Fare per Ottenerlo

In greco cheirographos significa scritto a mano. Il mutuo viene definiti chirografario quando il debitore assume una obbligazione, scrivendola di proprio pugno ed i creditori hanno come garanzia, appunto solo il documento scritto dai debitori. Analizzando l’istituto più da vicino, in realtà è possibile ricavarne altre caratteristiche tipiche. Possiamo definire più correttamente il mutuo chirografario come un mutuo sprovvisto di garanzie reali.

A differenza di quanto accade con i finanziamenti a garanzia reale non viene posta alcuna ipoteca sull’immobile ma a garantire è lo stesso debitore mediante il suo patrimonio oppure un terzo. Solitamente si tratta di un mutuo la cui durata non eccede i cinque anni.

Carta Hype: arrivano 10 euro Gratis per Tutti

Hype, la carta che sfida le grandi istituzioni bancarie offrendo un conto online associato a Mastercard, nominata la migliore prepagata del 2018, continua la scalata ponendosi come competitor aggressivo. Gratuita e supportata da servizi importanti come Apple Pay, oggi presenta un’altra novità per farsi ancora più strada tra la concorrenza: 10 euro sulla carta ai nuovi abbondati.

Parliamo di un conto di moneta elettronica, a cui è associata una carta del circuito Mastercard, che consente la gestione dei propri fondi dallo smartphone attraverso una tecnologia avanzata, che concede di pagare i conti con un semplice click. Usando il dispositivo portatile, è possibile compiere acquisti presso i negozi fisici e virtuali, evitando di presentare carte o denaro contante. Offre un codice di identificazione IBAN, la carta è recapitata gratuitamente a casa, richiederla è gratuito e per aprire un conto Hype la procedura di registrazione è rapida e semplice. Serve solamente registrarsi e dopo il trascorrere di pochi giorni si riceve la carta.

Bmedonline: Come Funziona e Come Accedere all’Home Banking di Banca Mediolanum

Banca Mediolanum offre una rete commerciale operante su internet, mobile e telefonino, con oltre 4 mila Family Banker, che consegnano a questo istituto una diversificazione di servizi multicanale che riscuote molto successo. In particolare parliamo di Bmedonline, servizio che permette al cliente l’accesso alla piattaforma dell’istituto di credito potendo usufruire di quello che chiamano Home Banking, o anche Internet Banking.

Bmedionline permette una serie di servizi sulla rete, caratterizzati da affidabilità e sicurezza, soprattutto quest’ultimo aspetto è stato implementato essendo in molti a dubitare sulla possibilità di svolgere attività connesse alla banca sfruttando internet.

Tecnologia e piattaforma digitale

Il Gruppo Mediolanum promette ai propri clienti la soluzione classica di deposito bancario, ma anche un servizio al passo con i tempi rappresentato dal conto corrente online. Questa possibilità consente al cliente la gestione attraverso Desktop e app, per sistemi operativi Android e iOS. La semplicità di uso è un aspetto importante: per l’apertura del conto corrente online basta avere a portata di mano un valido documento di identità, il codice fiscale, uno smartphone o un computer ed una email. La differenza principale che sovviene valutando questo servizio online con la concorrenza riguarda l’aspetto sociale network.

Cioè il conto corrente online di Mediolanum si basa su un principio operativo atto ad incrementare il rapporto e l’interazione con il cliente, facendo in modo di velocizzare notevolmente molte delle operazioni bancarie. Con tale approccio, l’azienda vuole fugare ogni dubbio sulla sfiducia dell’operatività sfruttando la rete internet, allo stesso tempo si prefigge lo scopo di fornire la corretta assistenza e facilità di uso dei propri servizi.

Bmedonline home banking e conto deposito

Punto di forza di Bmedonline è certamente costituito dai servizi messi a disposizione del cliente, tutti indirizzati a permettergli la migliore gestione del suo conto corrente. Banking Mediolanum offre due servizi principali: funzioni dispositive e funzioni informative dell’app Bmdeonline. La prima comprende quelle operazioni di pagamento eseguibili online. Grazie alle funzioni dispositive si può: eseguire un giroconto, ricaricare il telefono, prenotare agli sportelli convenzionati, pagare MAV, RAV e bollettini postali in genere, effettuare bonifici bancari e pagare il dovuto con il modulo F24.

Le funzioni dell’app Bmedonline permettono di effettuare operazioni di controllo sulle informazioni riguardanti il proprio conto corrente, ad esempio si può verificare: il conto deposito, il saldo, le carte di credito, debito, prepagate, le rate di prestito o mutuo, le polizze di protezione o vita, gli assegni emessi ed accedere alla Dashboard Fonti. È possibile anche verificare i movimenti del mese, trimestre ed anno, inoltre è presente un diagramma a torta per il controllo dell’ammontare del proprio capitale, diviso in titoli, servizi e previdenza.

Importante è la semplicità di utilizzo dell’intera piattaforma, come dimostrano le icone che facilitano l’individuazione del tipo di servizio a cui accedere. L’intero sistema è studiato per consegnare nelle mani del cliente ogni funzione adatta a permettergli la gestione del proprio conto corrente, senza bisogno di recarsi presso uno sportello bancario.

Area riservata Bmedonline

Aspetto rilevante del servizio di Home Banking è certamente la sicurezza. Per effettuare il login, allo scopo di accedere alla propria area clienti, è necessario l’inserimento dell’username e della password, composta da sole cifre al momento della registrazione, ma modificabile sempre secondo dei precisi parametri a garanzia della sicurezza. Inoltre urgono due codice che assolvono a distinte funzioni:

  • Primo codice: serve per l’identificazione del cliente, inoltre consente di accedere alle funzioni di controllo e verifica del proprio conto corrente;
  • Secondo codice: permette di contattare il servizio clienti, ma anche di effettuare operazioni di pagamento, bonifico bancario, versamento di fondi o acquisto di polizie assicurative e altre azioni che riguardano la gestione del proprio denaro.

Come si evince, la sicurezza è un aspetto fondamentale per la gestione del proprio conto corrente usando la rete internet, per questo sono previste password e codici. Forse può apparire un problema il ricordarle ed inserirle negli appositi spazi addirittura un fastidio, nondimeno diventano strumenti indispensabili e permettono solamente all’intestatario di disporre del denaro presente sul conto.

Federal Reserve, Cos’è e Funzioni della Banca Centrale degli USA

La Federal Reserve (o Fed, o Federal Reserve System) è la banca centrale degli Stati Uniti. In quanto tale, l’organismo svolge alcune funzioni generali per promuovere il corretto ed effettivo funzionamento dell’economia degli Stati Uniti e, più in generale, il rispetto dell’interesse pubblico. Chiarito quanto sopra, appare chiari come tali ambiziosi target sono innanzitutto rispettati attraverso le azioni che la Federal Reserve dirige nei confronti della propria politica monetaria, promuovendo alcuni strumenti e iniziative per assicurare la massima occupazione, la stabilità dei prezzi e moderati tassi di interesse a lungo termine all’interno dell’economia degli Stati Uniti.

Oltre a ciò, la Fed ha il compito di promuovere la stabilità del sistema finanziario e di cercare di minimizzare e di contenere i rischi sistemici attraverso il monitoraggio e l’impegno attivo, e ancora promuovere la sicurezza e la solidità delle singole istituzioni finanziarie, monitorando l’impatto sul sistema finanziario nel suo complesso di ogni azione intrapresa.

Crollo della Lira Turca, le Conseguenze per le Banche Italiane Esposte, Unicredit in Particolare

Il crollo della Lira Turca non deve essere visto come semplice problema nazionale ma, al contrario, come situazione che deve essere necessariamente tenuta sotto controllo in maniera tale che sia possibile prevenire conseguenze negative, specialmente ora che le Banche Italiane Esposte rischiano grosso. Ecco quali sono le conseguenze negative che potrebbero derivare da questa problematica.

Prima di parlare delle potenziali conseguenze negative che potrebbero colpire le banche italiane, in particola modo quella Unicredit, devi capire cosa si intende quando si parla di banche italiane esposte, in maniera tale che la situazione possa essere sottoposta a un’analisi maggiormente tecnica. Le banche italiane esposte, come la già citata Unicredit, sono quelle che hanno deciso di prestare grossi capitali alla Turchia, in particolar modo alle banche che necessitavano di liquidità per far fronte ai loro creditori, intesi come investitori, risparmiatori e clienti vari che hanno deciso di dare fiducia all’ente stesso.

Col termine esposto si intende quindi il finanziamento che viene effettuato da parte di una banca nei confronti di una estera e ora che il crollo della Lira Turca è divenuta una certezza, le conseguenze negative che possono derivare rappresentano una vera e propria minaccia per le stesse banche italiane esposte.

Cosa comporta il crollo della Lira Turca nei confronti delle banche esposte

Unicredit ora teme che la sua situazione economica possa andare incontro a delle complicazioni non previste che sono assai complesse da dover risolvere. Questo per una motivazione molto semplice: devi sapere infatti che quando una valuta crolla, come nel caso della Lira Turca, significa che il Paese dove accade questa particolare e tanto temuta situazione sta vivendo un periodo di crisi profonda.

Ora, col crollo della Lira Turca vi è una svalutazione della moneta nazionale e questa situazione fa scaturire ben due conseguenze allarmanti, di cui la prima consiste nel fatto che il Paese si trova a dover fronteggiare un debito superiore rispetto a quello pattuito, visto che il cambio di valuta mette in una condizione di svantaggio la Turchia. La seconda consiste nel fatto che il Paese, trovandosi in una situazione di crisi economica, potrebbe non riuscire a far fronte ai propri debiti: pertanto accade che Unicredit può trovarsi in una situazione dove il finanziamento effettuato nei confronti della banca Turca non verrà restituito, ovvero il capitale viene perso.

Come accaduto in passato, quando si viene a manifestare questa situazione, anche le altre banche si trovano in grosse difficoltà: se Unicredit ha debiti nei confronti delle altre banche, con la perdita di capitale non potrà fare fronte ai prestito ottenuti e da qui si innesca una reazione a catena che porta un aumento degli interessi nei finanziamenti concessi ai cliente delle diverse istituzioni di credito, con conseguente riduzione dei consumi e aumento dei prezzi.

Miglior Prestito Personale: Guida alla Scelta dei Prestiti Personali più Vantaggiosi

Il mercato del credito al consumo è negli ultimi anni cresciuto molto, inoltre in concomitanza con particolari periodi dell’anno, come l’estate, le banche e gli istituti di credito propongono offerte particolari per soddisfare le molteplici esigenze dei propri clienti. I motivi possono essere tanti, dall’acquisto dell’auto nuova alla vacanza, l’erogazione del prestito può rispondere prontamente al bisogno dell’utente. Parliamo di prestito personale che è una forma di finanziamento a privati creato appunto per venire incontro alle più varie tipologie di necessità, prevedendo l’erogazione di una somma di danaro in cambio del pagamento periodico delle dovute rate.

Avanti alla concorrenza tra banche ed istituti di credito, gli opuscoli o brochure consegnano al possibile cliente una serie di informazioni, soprattutto dovute grazie alle vigenti normative legislative. Serve nel momento della scelta del prestito personale, valutare una serie di fattori importanti al fine di comprendere se quel determinato credito al consumo è favorevole e risponde alle proprie esigenze. I fattori da considerare sono l’importo da richiedere, la durata del finanziamento, il tasso di interesse e le eventuali spese accessorie. Per trovare il migliore prestito personale tra le varie offerte del mercato, si può navigare su uno dei siti presenti su internet che eseguono una comparazione tra i prestiti al momento presenti. Questo non esenta dal tenere in considerazione i fattori precedentemente richiamati.

Piccoli Prestiti Personali: Come Ottenere Prestiti di Piccolo Importo

A volte si ha bisogno di una somma di denaro per una spesa improvvisa come può essere un guasto di un elettrodomestico, quello dall’auto o piccoli interventi casalinghi, ma purtroppo non sei in possesso di tale cifra, per questo sono stati ideati i piccoli prestiti personali, che ti aiutano proprio per far fronte a queste inaspettate spese.

Già dal termine puoi renderti conto che si tratta di un vero e proprio prestito personale standard, ma con la differenza che la somma che puoi richiedere è molto esigua e quindi anche l’erogazione della stessa avviene in tempi rapidissimi, spesso anche immediati. In genere la somma richiedibile per questa tipologia di prestiti varia dai 1.000 ai 3.000 euro a seconda della banca o finanziaria a cui fai riferimento, ma puoi anche richiedere una somma ancor più bassa, tipo 500 euro e quelli si definiscono prestiti velocissimi.

Prestiti Senza Garanzie: Cosa Sono e Come Fare per Ottenerli

I prestiti senza garanzie sono stati ideati per andare incontro alle esigenze di coloro che non hanno un reddito dimostrabile come ad esempio la busta paga, il cedolino della pensione o la dichiarazione dei redditi, che sono le garanzie base per poter richiedere un prestito. Molti credono che non avendo queste garanzie da poter fornire alla banca o alla società finanziaria non possono accedere ad alcun prestito, se tu sei tra questi, fidati ti stai sbagliando, perchè esistono prestiti alternativi per soggetti come te e sono proprio i prestiti senza garanzie.

Ottenere prestiti senza garanzie base è possibile, ma come ogni cosa anche questa tipologia di finanziamento ha bisogno di requisiti per essere accettata. Vuoi sapere quali sono? Bene. Le garanzie come la busta paga e il cedolino della pensione non sono in tuo possesso, ma hai bisogno di liquidità, a questo punto puoi ricorrere o al prestito cambializzato o al prestito con garante.

Prestito Giovani: i migliori Prestiti per Giovani Under 30 o Under 35

Da anni l’attenzione degli enti erogatori si sta focalizzando sulle forme di prestito giovanile (ossia under 30 o under 35), anche se spesso la categoria dei giovani non ha garanzie solide. Le banche e le finanziarie hanno studiato la possibilità di dare prestiti anche a giovani che non hanno un contratto di lavoro indeterminato e che quindi hanno forme atipiche di lavoro, pensando a forme alternative di garanzia. I requisiti di accesso a questi prestiti sono comunque meno rigorosi di quelli tradizionali. Solitamente i massimali di questi prestiti sono cifre basse comprese tra i 500 e 15000 euro.

I prestiti migliori per i giovani

Per te prestito giovani di Intesa Sanpaolo: adatto anche a chi ha un contratto atipico (purchè superiore ad un anno e mezzo) o è un libero professionista. Questo prestito è aperto anche a chi è cliente di altre banche e può erogare fino a 30000 euro restituibili per un massimo di 10 anni. Le spese di gestione e i tassi sono bassi. L’istruttoria è dell’1,50 % dell’importo finanziato e il prestito è esente da costi di incasso rata, imposta di bollo all’erogazione e imposta di bollo collegata alle comunicazioni periodiche tra banca e cliente.

CreditExpress Master di Unicredit: specifico per finanziare gli studi dei giovani e le specializzazioni post laurea come i Master. Il prestito garantisce un’erogazione che va dai 2000 ai 15000 euro restituibili in rate che vanno dai 18 ai 96 mesi. Il TAN di questa offerta è di 10,40 %, il TAEG massimo è di 12,98, il tasso è fisso, inoltre permette un preammortamento di una durata massima di tre anni.

Prestito per i giovani Agos: aiuta a realizzare i progetti di vita dei giovani. Questo tipo di prestito ha una certa flessibilità e ti permette di saltare o posticipare una rata, di modificare il tempo del finanziamento e l’importo della rata stessa. Il prestito può essere richiesto on line.

Prestito personale Younited: L’ente rogratore è younited credit prestiti online una Digital Credit Platform attiva in Francia dal 2011. Leader europeo nei prestiti on line è un ente autorizzato e certificato. Per un prestito di 5000 euro la rata è di 92,64 euro. Il TAN fisso è di 4,25 %, il TAEG è 7,94 %, la durata del finanziamento è di 60 mesi. Su un importo finanziato di 5000 euro, l’importo dovuto è di 5558 euro.

Prestito personale Codifis: L’ente erogatore codifis è il quarto gruppo bancario francese. E’ un prestito flessibile che permette al cliente di saltare fino a tre rate nel corso del finanziamento, senza costi aggiuntivi. Si può chiedere fino 10000 euro con un massimo di 72 mesi per il rimborso. I requisiti del prestito sono esaminati per un tempo massimo di 48 ore. Il prestito, inoltre, non ha spese di apertura pratica, incasso rata e comunicazioni periodiche.

SpecialCash Postepay: Ente erogatore Poste Italiane. Si può richiedere anche senza busta paga semplicemente possedendo un carta postepay e il tesserino sanitario. Si possono richiedere però solo piccole somme che vanno dai 750 ai 1500 euro che saranno acreditate direttamente sulla postepay. I requisiti sono i seguenti: avere un’età superiore ai 18 anni, avere un documento di identità, possedere una tessera sanitaria o un codice fiscale, possedere una carta postepay attiva e per i cittadini stranieri, passaporto, permesso di soggiorno e certificato di reddito.

Mini Prestito Poste: Ente erogatore Poste Italiane. Si può richiedere anche senza busta paga purchè si possieda una carta postepay evolution o un conto corrente bancoposta. Una volta firmati i moduli il prestito è subito disponibile per tre tipi di tagli: 1000, 2000 e 3000. Il tempo di restituzione del prestito è di 22 mesi per entrambi i tagli. Questo prestito si può richiedere in posta negli appositi uffici.

Credito I tuoi progetti: Ente erogatore Findomestic. Per un prestito di 5000 euro la rata è di 100,07 euro. Il TAN fisso è di 7,45%, il TAEG è di 7,71%. Per un importo dovuto di 5000 euro, il cliente deve rimborsare 6004 euro. Non ci sono spese accessorie.

Fidiamo: Ente erogatore Fiditalia (appartenente al Gruppo Societè Generale). Per un prestito da 5000 euro la rata mensile da rimborsare è di 99,96 euro. Il TAN fisso è di 7,41%, il TAEG del 9,27%. Per un importo erogato di 5000 euro, l’importo dovuto è di 6150 euro. Non ci sono spese accessorie.

Creditopplà Fisso Grandi Progetti per giovani under 30. L’ente erogatore è UBI banca. L’importo finanziabile è al massimo di 30000 euro rimborsabile in un massimo di 84 mesi. Si possono saltare le rate purchè recuperate e c’è un piano di rientro in caso di gravi problematiche del cliente. Il TAN è di 6,99% e le spese sono minime.

Prestiti INPS: cosa Sono, chi può Accedervi e come Richiederli

L’offerta di credito al consumo degli ultimi anni ha visto una crescita esponenziale anche in ragione dei tassi particolarmente vantaggiosi attualmente offerti dal mercato. Ci sono delle categorie di persone, come ad esempio i pensionati INPS, che fruiscono di una serie di agevolazioni per le loro richieste di finanziamento, potendo contare su un ventaglio piuttosto ampio di coperture offerte dall’ente pensionistico e accedendo, grazie a queste, ad una moltitudine di prodotti e servizi bancari utili per realizzare piccoli sogni o grandi progetti con la possibilità di dilazionare i costi di avviamento e di tenuta dell’attività grazie ad un finanziamento agevolato.

In questa guida scopriremo insieme quali sono le tipologie di prestito personale richiedibili attraverso l’INPS e quali sono le modalità con le quali potrai accedere al credito. Cominciamo!

Simulazione Prestito: Come Fare la Simulazione di un Prestito in modo Efficace

Nel corso degli anni, la domanda di credito è andata via via aumentando esponenzialmente grazie al periodo favorevole di tassi di interesse ai minimi storici e la maggiore flessibilità di banche e finanziarie nella concessione dei prestiti. Realizzare un piccolo sogno o il grande progetto che avevi in mente da tempo è diventato più semplice anche grazie alla presenza online di tante informazioni utili per renderti maggiormente consapevole e dei pratici simulatori che ti aiutano a scegliere il prodotto migliore per te, semplificandoti la vita.

Vuoi scoprire quali sono i passaggi che devi necessariamente effettuare e le cose che devi conoscere per predisporre una perfetta simulazione di prestito personale? Allora leggi questa guida, in cui sono descritti puntualmente tutti gli accorgimenti che devi adottare quanto di avvicini a prodotti finanziari di questa tipologia.

Prestiti Online Immediati: Cosa Sono, Come Funzionano e Come Ottenerli

I prestiti online immediati hanno avuto enorme successo e sono stati ideati per aiutare coloro che hanno bisogno di liquidità veloce, infatti sono erogabili entro 24 ore dalla richiesta, logicamente si parla di cifre non considerevoli, ma che che possono aiutare a risolvere problematiche improvvise.

Richiedere questa tipologia di prestito è facilissimo, perchè tutto viene fatto attraverso il web e quindi il richiedente non ha nemmeno l’obbligo di aspettare lunghe file agli sportelli delle filiali, potendo invece starsene comodamente a casa e procedere alla richiesta.

Carte Prepagate con IBAN: le Migliori Carte di Credito Prepagate di Oggi

Le carte prepagate sono sempre più richieste dai consumatori creditizi: trattandosi di un tipo di carta di pagamento il cui credito viene detratto direttamente dai fondi correnti ricaricati dal detentore della prepagata, le Prepagate sono uno strumento di pagamento sicuro, affidabile e trasparente.

Vuoi fare shopping online o pagare una bolletta utenza domestica in modo veloce, economico e sicuro? Scegli le migliori carte prepagate che ti permettono di spendere il denaro ricaricato senza essere collegato ad un conto corrente. In questo modo puoi ricaricare quando vuoi e quanto vuoi senza vincoli e spese derivanti dalla gestione di un conto corrente bancario. Vediamo in questa guida quali sono le migliori carte prepagate: caratteristiche vantaggi e costi. 

CartaCostiCaratteristicheRichiesta
carta hype
www.hype.it

- 10 € Gratis di Benvenuto all'Attivazione
- Canone: 0€
- Emissione: 0€
- Ricarica: 0€
- Prelievi Italia: 0€
- Prelievi Estero: 0€

- Carta con IBAN senza Conto Corrente
- Compatibile con Apple Pay e Google Pay
- Richiesta online in 5 minuti
- Ricaricabile in contanti, con bonifico e con altra carta di pagamento
- App per vedere movimenti e scambiare denaro

Recensione Carta Hype
carta viabuy
www.viabuy.com

- Canone: 19,90€
- Emissione: 69,90€ una tantum

- Spedizione entro 24 ore
- Carta prepagata con IBAN
- Ricarica gratuita con IBAN
- Pagamenti in Euro gratuiti

Recensione Carta Viabuy
carta blu american express
www.americanexpress.com

- Emissione: 0 €
- Primo anno Gratis
- Canone: 35 € / anno a partire dal secondo anno

- Cashback: Riaccredito del 4% sui primi 2000 € spesi
- Cashback: Riaccredito del 1% su tutti gli acquisti successivi
- Flessibilità di pagamento: puoi pagare a Saldo o a Rate a seconde della tua preferenza

Recensione Carta Blu Amex
carta verde american express
www.americanexpress.com

- Emissione: 0 €
- Primo anno Gratis
- Canone: 6,50 € / mese a partire dal secondo anno

- Iscrizione automatica e gratuita al Club Membership Rewards®, per accumulare punti da trasformare in premi, voucher e viaggi.
- Programma Fedeltà American Express che ti permette di accumulare punti
-Protezione antifrode
- Protezione in Viaggio e Assicurazione

Recensione Carta Verde Amex

Fondo Obelisco, Importanti Perdite per il Fondo Immobiliare di Poste Italiane

Nuove grane per gli investitori di Fondo Obelisco, il fondo immobiliare collocato da Poste Italiane e recentemente ritornato – suo malgrado – sotto l’attenzione mediatica.

Lanciato nel 2005 e pubblicizzato come una soluzione di investimento piuttosto redditizia e a basso rischio, ebbe un successo di grande rilievo: le sue quote, da 2.500 euro, furono acquistate per 70.000 volte. I risparmiatori pensavano che si sarebbe trattato di un successo, considerato che il fondo investiva in immobili e… quanto più sicuro di un mattone c’è in Italia?

Con il Bancomat si potrà Pagare Online e tramite SmartPhone

Tempi di rinnovamento per il circuito Bancomat. L’alleanza dell’ex consorzio con 37 milioni di clienti e la SIA vuole infatti sbarcare nei moderni servizi di pagamento attraverso il servizio Jiffy. Ma cosa cambia? In sintesi, dal prossimo mese di settembre con un’app e senza digitare alcun codice chi è titolare di una carta PagoBancomat potrà pagare online o trasferire denaro tra vari account in modo rapido e gratuito.

Insomma, in estrema sintesi il circuito Bancomat sta integrando il servizio Jiffy, assorbendone le caratteristiche sul fronte dei pagamenti digitali, inviando e ricevendo denaro in tempo reale tramite smartphone. A confermare la novità è una nota congiunta dei due partner, secondo cui l’intenzione è quella “”di rendere disponibili nuovi servizi di pagamento ai titolari di carte Pagobancomat, sulla base delle soluzioni tecnologiche già realizzate da Sia, in particolare per trasferire somme di denaro tra privati (P2p), acquistare beni e servizi sia online sia presso i punti vendita degli esercenti convenzionati pagobancomat (P2b) ed effettuare pagamenti a favore della pubblica amministrazione centrale e locale (P2g) attraverso la piattaforma Pagopa”.

Samsung Pay in Italia: come Funziona, Vantaggi e come Attivarlo per Pagare con gli Smartphone Samsung

Il 22 marzo 2018 è stata una di quelle date da ricordare per tutti i fan di Samsung, visto he è stato rilasciato Samsung Pay. Cos’è Samsumg Pay? Come funziona? Quali sono i suoi vantaggi? Come attivarlo nei pagamenti con gli smartphone della casa sudcoreana? In questo articolo, rispondiamo in rapida carrellata a tutti i suddetti interrogativi.

Se possiedi uno smartphone o uno smartwatch Samsung ed il servizio è supportato, Samsung Pay ti consente di procedere con i pagamenti nei negozi, semplicemente avvicinando il dispositivo al POS. Non occorre inserire né il bancomat né tanto meno la carta di credito. La sua logica di funzionamento non è che si disposta poi molto da quella di Apple Pay, lo strumento di pagamento via iPhone messo in campo dalla multinazionale di Cupertino. Sono comunque due le diverse tecnologie di interazione con i POD che Samsung Pay adotta: la prima è il metodo Magnetic Secure Transmission (MST), fondamentale per la lettura della banda magnetica della carta; la seconda è l’oramai tradizionale tecnologia Near Field Communication (NFC), essenziale nel caso dei pagamenti di natura contactless. Tutti i POS in Italia ti permettono di utilizzare senza problemi Samsung Pay.

Blocco Bancomat: cosa fare per Bloccare il Bancomat in caso di Furto o Smarrimento

Gran bella comodità il bancomat. Siamo talmente abituati e dipendenti dall’utilizzo della carta grazie alla quale possiamo pagare senza portare contanti addosso, prelevare contante ad ogni angolo di strada e ad ogni ora del giorno e della notte, pagare bollette e richiedere il saldo del proprio c.c. tramite qualsiasi sportello bancomat, che venirne privati all’improvviso ci manda in crisi. Purtroppo succede a tutti prima o poi. Per fortuna il modo più facile in cui può accadere di perdere il bancomat è dimenticarlo inserito in uno sportello mentre ritiriamo il contante. Spesso nella foga di contare le banconote fuoriuscite dallo sportello in modo del tutto discreto, con la paura di essere stati presi di mira dal rapinatore di turno, preoccupandoci di mettere via il contante in tutta fretta, dimentichiamo di ritirare la carta dalla fessura della postazione automatica.

In questo caso dopo 30 secondi il dispositivo sequestra la carta per motivi di sicurezza e la trattiene fino alla manutenzione da parte del personale che reperendola, provvede ad avvisare la filiale corrispondente e questa il proprio cliente. Tutto questo avviene in sicurezza ma solo se riusciamo a fare mente locale, se cioè riusciamo a realizzare di aver consentito allo sportello di catturare il nostro bancomat in seguito al ritardato ritiro. In quel caso se in orario di ufficio, possiamo entrare in banca, avvertire il personale che se ha tempo ed è cortese, può anche recuperarla all’istante e riconsegnarcela previo accertamento delle nostre generalità.

Clarisbanca Online Banking: Servizi Offerti

Clarisbanca Online Banking” si conferma come una delle migliori e più complete proposte di Banco Veneta circa l’operato via conto corrente nella massima autonomia. E lo stesso dicasi in riferimento al deposito dei titoli. La possibilità di controllare via computer, smartphone o tablet il tuo internet banking è uno dei punti a favore di questa valida offerta commerciale, basata su un’ampia e altamente variegata gamma di servizi

Oltre che per tutta una serie di servizi, anche per l’opportunità di gestire in modo autonomo ogni tua operazione in riferimento ad uno o più titoli. Potrai agire sulla Borsa di Milano, il principale mercato italiano, oltre che sulle più rinomate piazze internazionali, da Londra a Francoforte, da Amsterdam a Zurigo, da Parigi a Madrid, senza dimenticare, Nasdaq, New York, Amex e Nyse. Il monitoraggio costante dei titoli facenti parte del tuo portafoglio di investitore e l’accesso alle news di mercato sono particolarmente meritevoli di attenzione.

Assegno Postdatato: Cos’è, Rischi e Sanzioni, Cosa dice la Legge e Conseguenze

L’assegno postdatato è una prassi ancora molto diffusa in Italia con la quale un soggetto al momento privo di disponibilità, rilascia al creditore un assegno a data futura, a fronte del pagamento di un debito. Il creditore accetta il titolo a garanzia del credito quale strumento da impugnare se alla data stabilita, l’assegno risultasse privo di copertura. A tutti gli effetti è un titolo creditorio bonario quanto abusivo, poiché evade di fatto la tassa di bollo e si basa sul patto di non presentazione tra le parti, in cui il prenditore si impegna (sull’onore) a non incassare l’assegno prima della data indicata sullo stesso.

Il D.L. 507/99 declassa l’assegno postdatato da reato ad illecito amministrativo, ma rimane comunque un’operazione vietata dalle normative vigenti. La sentenza 10710 della Corte di Cassazione del 24 Maggio 2016 ne decreta la contrarietà alle norme imperative in materia di ordine pubblico e buon costume previste dall’art. 1343 della corte costituzionale. Risale addirittura al Regio Decreto n. 1736 del 1933 la non conformità di assegni in bianco e postdatati, che addirittura renderebbero nulla la stipula di un patto, qualora questi vengano prodotti a garanzia del debito.

V Pay Visa: Cos’è e come Funziona il Circuito, Carte di Debito Associate

La carta di credito è ormai entrata nella vita di milioni di italiani, che sempre più spesso optano per questo dispositivo al posto del contante. Un orientamento abbastanza consolidato, anche se non manca chi preferisce forme di pagamento tradizionali, non avendo con tutta evidenza un buon rapporto con le ultime tecnologie. Tra le aziende che sono da sempre associate alla carta di credito, Visa è una di quelle che hanno saputo calamitare grandi consensi e guadagnarsi quindi una reputazione praticamente inattaccabile.

Una fama che è destinata ad essere ulteriormente accresciuta da V Pay, il nuovo sistema di pagamenti elettronici che campeggia non solo sulle carte di credito emesse dall’azienda, ma anche sui POS (acronimo di Point of Sale) di molti esercizi commerciali già operanti. La domanda che si pongono molti consumatori, proprio alla luce della funzione sempre più rilevante di V Pay, è quindi la seguente: come funziona?

V Pay: come funziona il nuovo sistema Visa

Assegno Circolare Postale: a cosa Serve, come Funziona, Richiederlo e Compilarlo

Il concetto di assegno circolare è ben noto, a chi si è rivolto anche solo poche volte, ad una banca. E’ entrato, nel corso del tempo, tra le forme di pagamento, per transazioni commerciali ed economiche, più conosciute, anche se non con una diffusione predominante. Ma, abbiamo parlato di ‘banca’. E sì, perché tradizionalmente l’assegno circolare è sempre stato immaginato come un prodotto prettamente di sua pertinenza. Forse non tutti sanno che, da qualche tempo, è entrato di pieno diritto anche fra i prodotti postali!

Ma in cosa consiste, precisamente? L’assegno circolare postale è, alla stessa stregua di quello bancario, un mezzo di pagamento tramite il quale un soggetto creditore richiede ad un altro soggetto, società o persona fisica (chiamato debitore), il pagamento di una certa somma di denaro; la somma corrispondente al debito deve corrispondere a quella indicata, appunto, nell’assegno.

Carta Chiara: la carta Prepagata della Banca Popolare di Sondrio

La Banca Popolare di Sondrio propone ai suoi clienti, la pratica e funzionale Carta Chiara, una carta prepagata pensata per i giovani, per le famiglie e per chi necessita di avere un metodo di pagamento semplice e veloce quando è in viaggio. In questo articolo ti forniremo tutte le informazioni riguardanti la Carta Chiara: come si richiede, quali sono i servizi offerti e come si può ricaricare.

La carta prepagata Carta Chiara viene proposta non soltanto dalla Banca Popolare di Sondrio ma da tutte le banche che aderiscono al Gruppo Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane, ed è uno dei mezzi di pagamento più utilizzati per effettuare acquisti senza contanti e per consentire alle famiglie di gestire facilmente le proprie spese. Se anche tu vuoi ottenere una Carta Chiara, devi sapere che a differenza delle altre carte prepagate proposte dagli istituti di credito, non è necessario possedere un conto corrente per richiedere la prepagata.

BPM Banking Privati: come Funziona, Servizi Offerti e come Accedervi

In seguito alla fusione tra i Banco Popolare di Milano e il Banco Popolare è stato necessario unificare, migliorare e rendere più efficienti i sistemi informatici, in questo modo i clienti potranno avere a disposizione un servizio sicuro, moderno e avanzato.

Il Bpm banking, che fino a qualche tempo fa rappresentava lo strumento principale da utilizzare dai privati per poter effettuare le operazioni tramite internet, ha lasciato il posto al nuovissimo Internet Banking You Web che a partire dal 24 luglio diventa ufficialmente il servizio di gestione telematica del gruppo Bpm.

VIABUY Carta di Credito Prepagata con Conto Online

Viabuy è una carta prepagata con IBAN personale al quale è stato associato un un conto corrente online. In questo modo si hanno a disposizione tutti i servizi di una carta di credito e di un conto bancario. In questo modo si riesce a gestire in maniera facile e comoda il proprio denaro. In secondo luogo la carta Viabuy aderisce al circuito Mastercard, quindi può essere usata per pagare sui siti di e-commerce e nei negozi in tutto il mondo (più di 36 milioni) che riconoscono questo sistema.

Inoltre è possibile prelevare 24 ore su 24 dagli sportelli ATM che nel mondo aderiscono a questo circuito (oltre 2 milioni). Si tratta quindi di una modalità flessibile e versatile. Proprio per il fatto di essere una carta prepagata ricaricabile, questo strumento di pagamento consente di fruire soltanto della somma depositata. Infatti non sono previsti l’apertura di credito e il saldo a debito. Tuttavia è possibile ricaricare la carta in qualunque momento scegliendo tra diverse modalità.

Lavorare in Banca Intesa Sanpaolo: 500 Nuove Assunzioni a Breve

Banca Intesa Sanpaolo si rinnova, ha deciso di farlo fin dalle fondamenta con un piano operativo e d’impresa che inizia nel 2018 e terminerà nel 2021. Le sfide non hanno mai spaventato il management del gruppo bancario, nel lontano 2007 infatti la fusione di due delle più importanti banche italiane, Sanpaolo Imi e Banca Intesa, diede vita ad un gruppo leader in Italia per settori di attività e presenza sul territorio.

I suoi 12 milioni di clienti vengono gestiti da esperti professionisti non solo in Italia ma anche in molti altri paesi dell’Europa, del Nord d’Africa, del Medio Oriente, oltre che negli Stati Uniti, in Cina, in India e in Brasile per un totale di altri 7 milioni di clienti. Un bacino davvero ampio al quale in questo triennio di lavoro e impegno il Gruppo Intesa Sanpaolo ha deciso di aggiungere anche il ramo assicurazioni.

Genius Card: come funziona la Prepagata con IBAN di Unicredit, Vantaggi, Costi e Servizi

La Genius Card è la prepagata offerta da Unicredit che, oltre ad avere le tipiche caratteristiche di una carta della sua categoria, è anche dotata di un codice Iban. Questo particolare consente ai titolari della Genius Card di svolgere tutte le tipiche operazioni bancarie. Nello specifico, questa prepagata offre l’opportunità di:

  • prelevare gratuitamente dagli sportelli ATM, in Italia;
  • effettuare pagamenti senza pagare commissioni;
  • effettuare acquisti online;
  • fare o ricevere bonifici dall’Italia e dall’area SEPA;
  • ricevere l’accredito dello stipendio, della borsa di studio o della pensione;
  • pagare le bollette ed effettuare ricariche telefoniche;
  • attivare il RID.

Conto WebSella di Banca Sella

Il Conto WebSella è un conto corrente online disponibile presso Banca Sella, e in grado di darti tutti i servizi tipici di un conto corrente “tradizionale”, con – in aggiunta – diverse opportunità che miglioreranno la gestione dei tuoi fondi e delle tue operazioni, che potrai effettuare in totale autonomia, 24 ore su 24, tutti i giorni, mediante sito internet, app Sella.it e strumenti diretti messi a disposizione dalla banca, come le carte di pagamento.

Quanto sopra non esclude inoltre che tu possa comunque operare in filiale, o telefonicamente: insomma, una buona opportunità per poter gestire in modo ancora più versatile e flessibile il tuo conto Sella! Ma come funziona? Quali sono le sue caratteristiche? Quanto costa? E che cosa ti offre?

Conto Corrente Base, Come Funziona il Conto Scontato per i Redditi Bassi

Il decreto n.70 del 3 Maggio 2018 e successivamente pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 19 Giugno ha stabilito come funziona ed a chi è rivolto il conto corrente bancario scontato indirizzato ai correntisti che hanno dei redditi bassi o sono appartenenti a delle categorie di reddito socialmente svantaggiate. Vediamo come funziona e quali sono le caratteristiche di tale Conto Base.

Il Conto Base è un particolare tipo di conto che è indirizzato a particolari categorie di consumatori che si trovano in condizioni di reddito svantaggiate, rispondendo così alla finalità di favorirne l’inclusione sociale nella società. Il Conto prevede grazie al pagamento di un canone annuo prestabilito un numero prestabilito di operazioni da effettuare, senza ulteriori addebiti di costi. Le operazioni garantite sono quelle tipiche che risultano sufficienti a coprire le esigenze di tali categorie di consumatori.

Saldo Contabile e Saldo Disponibile: Quali sono le Differenze?

Molto spesso quando si leggono dei documenti che mettono in evidenza quella che è una situazione finanziaria ci si imbatte in termini che in prima battuta sembrano avere lo stesso significato ma che in realtà si riferiscono a situazioni diverse. Quello che ti abbiamo appena proposto è lo scenario tipico del conto corrente.

Quando, infatti, verifichi periodicamente la situazione del tuo conto, anche di quello che eventualmente intrattieni online con un istituto di credito, ti trovi di fronte a due termini, saldo contabile e disponibile, che sono diversi tra loro. Di seguito cercheremo di fornirti i dovuti chiarimenti su questi due concetti e quelle che sono le loro principali differenze.