Autore: Enzo Bonomelli

Che cos’è un Airdrop di Criptovalute

Gli airdrop di criptovalute si verificano quando nuovi token vengono distribuiti gratuitamente a diversi portafogli al fine di guidare la crescita iniziale e costruire una comunità. Rappresentano una tattica di marketing popolare che i nuovi progetti utilizzano per diffondere la consapevolezza del loro marchio e dei loro prodotti nello spazio delle criptovalute. Un airdrop è un modo utile per promuovere un token e la sua utilità sul mercato. Può anche essere utilizzato per premiare gli utenti per il completamento di semplici attività come la pubblicazione di una campagna sui social media o la revisione di una particolare funzionalità.

I vantaggi di un airdrop per chi desidera investire in criptovalute, sono numerosi perché aiuta i team e gli utenti finali a costruire comunità sostenibili a lungo termine che circondano progetti basati su blockchain. In poche parole, gli airdrop si verificano quando un progetto decide di distribuire token gratuitamente. Di solito vengono distribuite solo piccole somme, ma potrebbero apprezzarsi in modo significativo se il progetto decolla.

Alleanza TIM-Google per il Cloud, in arrivo nuovi Data Center e 800 Assunzioni

Tim ha firmato l’accordo con Google Cloud con l’obiettivo di creare una nuova newco e con un piano che prevede l’apertura di nuovi Data Center e circa 800 nuove assunzioni. Il titolo in borsa in seguito alla notizia ha subito un forte aumento. Inoltre sono stati firmati anche accordi con Santander e Netflix, contestualmente all’approvazione dei conti dei primi nove mesi.

Cosa prevede l’accordo Tim-Google

Tim e Google hanno firmato l’accordo che prevede la creazione di una partnership tra i due colossi con lo scopo di far diventare Tim il principale player italiano per i servizi cloud ed Edge Computing. L’obiettivo è quello di creare una nuova newco con una probabile futura quotazione. Questa, secondo le slide di presentazione forniti da Tim per il terzo trimestre, potrebbe arrivare a generare circa 500 milioni di euro per arrivare a circa 1 miliardo entro il 2024.