Flat Tax: in Cosa Consiste e come Funzionerebbe in Italia secondo le proposte di Salvini e Berlusconi

Tra i punti più importanti del programma elettorale del centrodestra vi è sicuramente la proposta di una flat tax, con la quale Berlusconi ed i suoi alleati vogliono andare a rivoluzionare quello che è il sistema al momento in vigore per quanto riguarda l’Irpef.

Prima di scoprire nel dettaglio quella che è la principale proposta di Berlusconi, Salvini e di tutto il centrodestra, in tema di politica economica, ti risulterà sicuramente utile capire in cosa consiste la flat-tax. Con questo termine, molto sinteticamente, si intende una imposta in cui l’aliquota è unica per tutti i redditi. Nelle idee del centrodestra la flat-tax dovrebbe andare a sostituire diverse imposte, prima fra tutte l’Irpef, ovvero l’imposta sui redditi delle persone fisiche, la quale si caratterizza da sempre per la presenza di aliquote progressive, che aumentano all’aumentare del reddito. Ad oggi le aliquote progressive in cui si struttura l’Irpef variano dal 23% al 43%.

Stellar Lumens: Specifiche, Caratteristiche e Dettagli di questa Criptovaluta

Stellar Lumens è il nome di una criptovaluta nata nel 2014 e che deve la sua origine alla piattaforma Stellar.org che si occupa di ottimizzare le transazioni di denaro sia virtuale, quindi in criptovalute, sia reale, tra le banche, consumatori ed i diversi sistemi di pagamento online. Inizialmente fu denominata con il solo nome di Stellar, ma poi nel 2015 si è deciso di chiamarla Stellar Lumens per evitare la confusione con la denominazione della piattaforma.

Stellar Lumens si poggia sulla tecnologia blockchain. Tale termine, nel mondo delle criptovalute, indica un sistema formato da transazioni che avvengono su una rete composta da diversi nodi; in altre parole il database delle transazioni è strutturato in nodi o blocchi della rete (block), collegati tra di loro attraverso catene (chain) in modo che ogni singola transazione venga approvata dalla stessa rete. Volendo sintetizzare si può immaginare la tecnologia blockchain come una catena formata da diversi nodi che sono in grado di gestire un elevato numero di transazioni.
Il simbolo della Stellar Lumens è (XLM) ed oggi può essere scambiata su tutte le più diffuse piattaforme di criptovalute.

Come Investire in Diamanti: Convenienza, Rendimenti e Come Acquistarli

I diamanti possono essere un investimento affidabile e remunerativo, ma è bene essere informati sugli aspetti più importanti e sui rischi che caratterizzano la compravendita di queste preziosissime pietre, per non incappare in operazioni poco redditizie o addirittura svantaggiose. Se sei interessato all’acquisto di diamanti, questo articolo offre le informazioni indispensabili per un buon investimento.

Quanto rendono i diamanti?

I diamanti, come l’oro, possono essere considerati un bene rifugio. La loro rivalutazione nel lungo periodo è pressoché certa. Non esistono indici ufficiali che ne misurino il rendimento, perché ogni esemplare è unico e la sua valutazione è in qualche modo soggettiva. Negli ultimi decenni, il prezzo dei diamanti è cresciuto in media ad un tasso vicino al 4,5% annuo. Non poco, considerati gli attuali rendimenti dei titoli di stato. Ci si può imbattere in stime di rendimento più alte, che però sembrano eccessivamente ottimistiche.

Purezza Diamanti: Come si Calcola e Come Verificare la Purezza dei Diamanti

Il diamante è la pietra più preziosa, molto richiesta per il suo prestigio e bellezza, o come forma di investimento. Se decidi di acquistarne uno, vorrai sincerarti che la tua scelta ricada su un pezzo di prima qualità, e che il prezzo che ti viene proposto corrisponda all’effettivo valore del prodotto. Questo articolo ti spiega come calcolare e verificare la purezza di un diamante.

Per purezza si intende l’assenza di imperfezioni, all’interno o all’esterno del diamante, che ne intaccano la limpidezza e l’omogeneità. Fra le caratteristiche interne, anche dette inclusioni, tipica è la presenza di altri minerali rimasti intrappolati durante processo di formazione del diamante. Possono essere presenti anche minuscole deformazioni che testimoniano la naturale evoluzione del materiale. La superficie può presentare graffi, di solito invisibili a occhio nudo. Inoltre, è bene sapere che il diamante può essere danneggiato anche in fase di taglio, trattandosi di un minerale molto resistente ma non indistruttibile.

Postafuturo Certo: Polizza Vita con Garanzia del Capitale, Informazioni e Rendimenti

Il ramo assicurativo di Poste Italiane ha sviluppato nel corso degli anni delle proposte più o meno interessanti, dedicate ai risparmiatori che intendono aumentare il loro capitale senza correre particolari rischi. Tra le offerte più recenti ti segnaliamo Postafuturo Certo, una polizza vita in grado di far maturare la liquidità investita, ottenendo così un rendimento futuro.

Postafuturo Certo: caratteristiche e costi

Con Postafuturo Certo potrai investire un capitale iniziale che ti sarà restituito alla fine del contratto maggiorato dalla rivalutazione della liquidità versata. Il prodotto appartiene infatti alla categoria delle “assicurazioni miste rivalutabili” e, oltre alla possibilità dell’incremento del capitale versato, offre anche una liquidazione in caso di decesso del contraente, pari al capitale maturato al momento della morte.

Criptovalute: la crescita continuerà ancora

Il mercato dei Bitcoin continuerà a crescere ancora nel 2018, e allo stesso modo dovrebbe fare quello delle criptovalute. Le startup tecnologiche e le aziende più affermate che adottano e si adattano alla tecnologia blockchain saranno ben posizionate per competere e vincere la “guerra commerciale” dei prossimi mesi / anni.

Pro e contro: cosa dicono gli esperti

Ci sono due lati opposti quando si tratta di speculare su quale sarà il futuro del settore delle criptovalute. I siti web di criptovalute come il noto Forex Trading Italia affermano che il Bitcoin modificherà fondamentalmente i pagamenti, l’economia e persino la politica in tutto il mondo.

Gli scettici affermano che il Bitcoin subirà inevitabili collassi e che è una bolla. Finora, il suo uso ha dominato nei paesi con valute nazionali instabili come la Nigeria, la Bolivia e il Venezuela. Tuttavia, non esiste un modo preciso per prevedere quale tipo di impatto avrà non solo nei paesi con le valute in via di fallimento, ma anche nelle economie forti. Per capire che cosa succederà bisognerà attendere i futuri sviluppi, che potrebbero essere molto interessanti.

Quotazione Azioni Apple: come visualizzare il Valore in Tempo Reale e l’Andamento Storico di Apple

Se siamo fedelissimi della Apple, e comprare l’ultimo iPhone non ci basta, possiamo valutare di diventare soci di questa grande azienda, acquistandone le azioni. Si tratta di una forma di investimento che ti consente di partecipare agli utili della società, grazie alle eventuali variazioni positive del titolo sul mercato e anche mediante l’assegnazione di dividendi, ma anche alle sue perdite, attraverso il possibile calo del valore dell’azione.

Andamento dell’azione Apple

L’azione Apple è quotata sul Nasdaq, che è la piattaforma di negoziazione americana per i titoli tecnologici, sono quotate in questo mercato anche le azioni di società come Microsoft, Google, Facebook. Il Nasdaq ha sede a New York ed è operativo dalle 15.30 alle 22.00, ora italiana. Nel dicembre del 1980 le azioni Apple vengono ammesse alle negoziazioni in borsa, con un prezzo iniziale di 3 dollari per azione: da quel momento il titolo non ha fatto che accrescere il suo valore, raggiungendo una quotazione attuale di quasi 180 dollari, nonostante un contesto di estrema volatilità in cui si collocano titoli di questo tipo.

Numero Conto Corrente: da cosa si compone l’Iban e Come Ricavare il Numero

Da una decina d’anni per effettuare e ricevere bonifici è obbligatorio indicare il conto corrente usando il codice IBAN, acronimo di International Bank Account Number (numero internazionale di conto corrente bancario). Il passaggio dai vecchi codici ABI (Associazione Bancaria Italiana) e CAB (Codice di Avviamento Bancario) seguiti dal numero di conto all’IBAN fu a suo tempo motivo di malumori, soprattutto tra i correntisti che compilavano e compilano ancora i dati dei bonifici scrivendoli a mano (con i conti online basta un copia e incolla). In realtà il lungo codice IBAN non è altro che una giustapposizione dei vecchi codici secondo criteri di uniformazione internazionali.

L’IBAN è nato per permettere ai sistemi informatici dell’area SEPA (Single Euro Payments Area, area unica dei pagamenti in euro) di dialogare tra loro. Nell’area SEPA, che comprende in pratica tutti i Paesi europei anche non UE, con esclusione della maggior parte degli Stati balcanici, i trasferimenti di denaro in euro (quindi anche da e verso paesi che non l’hanno adottato) seguono dunque un medesimo protocollo.

Come Comprare Ethereum (ETH): guida all’Acquisto della Criptovaluta Ethereum

Acquistare la criptovaluta Ethereum sfruttando il web rappresenta un’operazione abbastanza semplice da portare al termine. Vediamo come devi procedere per riuscire a compiere questa operazione in modo rapido e corretto senza compiere alcun errore. Effettuare l’acquisto di questa criptovaluta risulta essere un tipo di operazione molto semplice ma, ovviamente, non devi fare altro se non cercare un exchange sicuro ed affidabile.

Devi sapere infatti che, al giorno d’oggi, sul web sono presenti tanti siti che ti permettono di effettuare questo genere di acquisto ma devi sempre tenere gli occhi aperti in maniera tale da prevenire delle situazioni che possono essere complesse da affrontare. In primo luogo devi sapere infatti che l’acquisto deve essere svolto su un sito che ti offra la massima affidabilità come Coinbase, piattaforma ad oggi leader del mercato, che ti permette di acquistare direttamente la criptovaluta in maniera molto semplice. Non andrai incontro a procedure lunghe che potrebbero essere complesse da portare al temine e grazie alla convalida del tuo profilo potrai completare la procedura di comprare degli Ethereum.

Bollo Auto 2018: Esenzioni e Agevolazioni, tutte le novità da sapere

Il bollo dell’auto è uno dei costi di mantenimento del proprio veicolo che generalmente incute maggiormente timore, viste le diverse variazioni che annualmente riguardano questo particolare tipo di imposta. Ecco tutte le novità che devi conoscere per evitare di incorrere in sanzioni salate.

La prima cosa che devi sapere è la data di scadenza del bollo auto nel 2018, in modo tale che tu possa effettuare il pagamento entro le tempistiche stabilite dalla legge.  Se devi effettuare il nuovo pagamento annuale, devi verificare la data di scadenza del bollo e versare la somma di denaro necessaria entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza del bollo. Questo vuol dire che se la data di scadenza è fissata al 14 maggio, avrai tempo fino al 30 giugno.